domeniche a piedi

Milano: domenica 7 aprile blocco del traffico

-

Domenica 7 aprile torna a Milano l’iniziativa DomenicAspasso, la giornata senza motori dalle 10:00 alle 18:00 che vede il blocco del traffico protagonista del weekend cittadino milanese

Milano: domenica 7 aprile blocco del traffico

Domenica 7 aprile torna a Milano l’iniziativa DomenicAspasso, la giornata senza motori dalle 10:00 alle 18:00 che vede il blocco del traffico protagonista del weekend cittadino milanese. Una buona occasione per godersi la città senza auto e moto, attraversata dagli oltre diecimila atleti della Milano City Marathon. Oltre allo sport, ai musei aperti e gratuiti, alle passeggiate, tante le iniziative organizzate per bambini e ragazzi, con un ricco programma che, per questa seconda edizione, prevede sia conferme sia novità.

‘Palazzo Bambino’ a Palazzo Marino. Appuntamento ormai consolidato della DomenicAspasso, Palazzo Marino, la casa dei milanesi, apre ancora una volta le porte a tutti i bambini. L’animazione sarà dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18. Bambine e bambini potranno divertirsi con tanti laboratori creativi e musicali: le bolle di sapone giganti a cura dell’artista di strada Leonardo Faliero, il laboratorio musicale per costruire gli strumenti con oggetti di recupero a cura del musicista Enzo Beccia e il laboratorio creativo di trasformazione di materiale da riciclo in giocattoli a cura dell’Associazione Sameion Teatro.

Ai Giardini pubblici Montanelli arriva una novità: “Decora la tua bici”, l’appuntamento proposto dal Consiglio di Zona 1 e dall’Associazione Genitori Antismog che metterà a disposizione sia volontari sia il materiale. Dalle 15 alle 18 bimbi e ragazzi tra i 5 e gli 11 anni, accompagnati dagli animatori ma anche da amici e genitori, potranno trasformare la propria bicicletta nel loro animale o personaggio preferito. Le foto dei bambini e delle loro “opere” verranno poi pubblicate sul sito dei Genitori Antismog.

Sempre ai Giardini pubblici Montanelli ci sarà “Il Parco di Primavera”, un vero e proprio parco tematico aperto fino al 19 maggio e composto da giostre e altre attrazioni, quali la “Foresta magica” e il Laboratorio didattico. Qui si potrà partecipare a una lezione gratuita di Nordic Walking (camminata con bastoncini).

Per questa edizione bambini e ragazzi saranno anche impegnati in prima persona per animare le iniziative della DomenicAspasso. In occasione della tredicesima Milano City Marathon, infatti, l’Orchestra giovanile Pepita porterà 35 ragazzi dagli 8 ai 19 anni ad accompagnare i maratoneti e gli staffettisti negli ultimi 500 metri della competizione. Sportivi e musicisti raggiungeranno poi il Charity Village, in piazza del Cannone: qui, presso il gazebo allestito per l’occasione, i ragazzi si esibiranno in una performance musicale da non perdere, utile per conoscere da vicino un progetto che ha come finalità quello di combattere il disagio giovanile attraverso la musica.

Per i ragazzi più grandi invece viene riproposta“Skate is all... Skate all!”, una giornata di skateboard in piazza Duca d’Aosta (o sotto i portici di via Vittor Pisani in caso di pioggia). Dalle 11 alle 17 verranno offerte lezioni gratuite dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Skate All, che mette a disposizione tutto il materiale tecnico (tavole e caschi) per il primo approccio allo skateboard, sotto la guida degli istruttori della Skateboard School.

Altro evento avrà luogo nel più grande ‘polmone verde’ di Milano: l’Associazione Golden Ticket organizza dalle 14 alle 17 la visita teatralizzata “I Fantasmi di parco Sempione”. Con un ingresso di 10 euro si potrà accedere a un insolito parco popolato dai fantasmi del passato: i Signori Sforza. Una sirenetta malinconica, una fanciulla bellissima ma ‘avida’ e ‘crudele’, sarà la vera protagonista del parco: la Dama Velata, che ama aggirarsi nelle notti di nebbia e vi farà incontrare Alvisio, una delle sue innumerevoli ‘vittime’.

  • Cip&Ciop, Milano (MI)

    Guarda che....

    Guarda che " la stragrande parte dei cittadini ha votato per un aumento delle politiche a favore della diminuzione dello smog e del traffico", non vuol mica dire fare qualunque fuffata viene in mente!!! :-))
    Ridurre, ad esempio, la temperatura tropicale che c'è d'inverno negli uffici pubblici, forse, non sarebbe meglio??? :-))
  • lucamax62, Milano (MI)

    Franz, sei tu il fazioso...

    Io sono di Milano (purtoppo, e spero ancora per poco) ma tu, o vieni da Marte , oppure dietro il tuo nick si cela l' assessore al traffico Maran:
    1) Le domeniche a spasso le faceva anche la Moratti ? Ma stai scherzando ? La Moratti bloccava il traffico quando si andava oltre le sogle limite di inquinamento. Era OBBLIGATA a bloccare il traffico. Altra cosa è fare andare tutti a piedi per educare il popolo. Quale pratica bipartisan ?
    2) Sul referendum sei impreciso, perchè non si chiedeva genericamente se si voleva diminuire l'inquinamento ed il traffico, ma si chiedeva di ESTENDERE l'Ecopass, ti rifresco la memoria : "Volete voi...l’allargamento progressivo fino alla “cerchia ferroviaria” del sistema di accesso a pagamento, con l’obiettivo di dimezzare il traffico e le emissioni inquinanti".
    Ora dopo due anni, dov'è l'allargamento fino alla circonvallazione esterna dell'Ecopass ?
    E sopratutto dov'è l'Ecopass ?
    Perchè è ovvio che se l'Area C ha ridotto il centro di Milano alla depressione delle città della ex DDR della fine anni 80' non ha di certo ridotto l'inquinamento che in realtà NON è diminuito ed anzi in molti periodi a parità di condizioni atmosferiche è addirittura aumentato rispetto all'Ecopass
    In conclusione l'attuale giunta guidata da Pisapia HA DISATTESO L'ESITO DEL REFERENDUM perchè in due anni non ha esteso la zona Ecopass
    3) E quei poveri pirla che hanno la moto ma che Sabato hanno anche un lavoro quando la usano la moto o l'auto ?
    4) L'Area C è una iniquità mascherata dalla demagogia di sinistra ecco il perchè:
    - Se anche inquini con il tuo mezzo, esempio Euro 2 a benzina paghi lo stesso di uno con un Euro 5, l'Ecopass invece incentivava i mezzo meno inquinanti, meno inquini meno paghi.
    - L'Area C tutela i cittadini ricchi che abitano in centro a scapito di chi vive fuori dalla cerchia dei bastioni, la cosa appare evidente se si considera che malgrado l'Area C sono rimaste le zone ZTL come quella Garibaldi. Cosi le signore benestanti possono circolare con il loro Suv senza problemi oppure andare in bici contromano ovviamente perchè l'ha detto Maran, anche se il CDS dice altro

    Io caro Franz le cose che ti stò scrivendo le sono andate a dire pubblicamente in faccia a Maran, Boeri e gli altri componenti della giunta Pisapia facendo notare che anche se hanno vinto le elezioni, non rappresentano con i voti da loro presi la maggioranza dei cittadini secondo che ci sono norme e misure che possono ridurre in modo SOSTANZIALE L'INQUINAMENTO come l'ancora in vigore BOLLINO BLE ed il contenimento della temperatura negli edifici entro i 20 gradi mentre è notorio che specialmente in centro nelle abitazioni dunque dei cittadini piu ricchi cosi come gli uffici pubblici ci sono molto piu di 20 gradi ed il riscaldamento degli edifici è responsabile della gran parte di polveri sottili
    5) L'inquinamento a Milano anche con l'Ecopass della Moratti si è ridotto del 50% in 10 anni (fonte ARPA) , TUTTI gli inquinanti sono sotto le soglie di rischio MENO le polveri sottili che sono sopra ma NON dipendono dal traffico veicolare ma dalla scarsa ventosità del territorio.
    Guarda caso sul "Corriere" quando c'era la Moratti non paasava giorno che non si parlasse di emergenza smog e delle relative mamme, adesso con Pisapia, l'inquinamento è lo stesso se non addirittura aumentato , ma non se ne parla. Come mai ?
    Che forse il tema dell'inquinamento sia utilizzato demagogicamente ed a fini politici ?
    Un caro saluto assessore...
Inserisci il tuo commento