De Meo furioso per il caso Piastri "In Formula 1 c'è mancanza di etica, non fa bene allo sport"

De Meo furioso per il caso Piastri "In Formula 1 c'è mancanza di etica, non fa bene allo sport"
Pubblicità
Paolo Ciccarone
I retroscena del nostro Paolo Ciccarone sul passaggio di Fernando Alonso in Aston Martin, e sulla smentita di Oscar Piastri della firma con l’Alpine
3 agosto 2022

L’Aston Martin Lunedì ha annunciato a sorpresa che sarà Fernando Alonso l’erede di Sebastian Vettel, e ieri Oscar Piastri ha smentito che affiancherà Esteban Ocon all'Alpine, ma già due giorni fa si rincorrevano voci che anticipavano quanto successo nelle ultime ore. Domenica mattina incontro Alonso nel paddock e gli ho chiedo: “Non è che mi fai scherzi rimani?” “Certo ho già firmato, dove vuoi che vada abbiamo ancora del lavoro da finire”. Nel frattempo parlo con un manager di Formula 1 che mi dice, si parla di Alonso in Aston Martin e Piastri alla McLaren.

Stessa situazione con Piastri incontrandolo gli chiedo: “Se vai in Alpine dovrà imparare il francese? “Si sto giù studiando” . Risultato quarantotto ore dopo Alpine annuncia Piastri, che smentisce dicendo di non aver nessun accordo con la Scuderia francese.

Allora provo a contattare il presidente dell’Alpine Luca De Meo molto infuriato per chiedere un commento, e la replica è stata molto dura. “Voi giornalisti dovreste stigmatizzare la mancanza di etica e professionalità in questo mondo, siete voi che dovete farlo presente, sembra più una ficiton piuttosto che la realtà e questo non va assolutamente bene. Non finisce qua”. Parole dure che fanno capire come se non cambia qualcosa in Fia e Liberty, sul rispetto dei contratti ancora prima della parole date, ci potrebbero essere delle clamorose conseguenze.

Ultime da Formula 1

Da Moto.it

Pubblicità
Caricamento commenti...