gp corea 2013

F1 Corea 2013: Vettel vince dominando il GP di Yeongam

-

Vince il GP di F1 di Corea dopo un dominio assoluto per 55 giri Sebastian Vettel con la Red Bull. 2° Raikkonen, 3° Grosjean. 6° Alonso, Massa 9°

F1 Corea 2013: Vettel vince dominando il GP di Yeongam

9:47: Vince il GP di F1 di Corea dopo un dominio assoluto per 55 giri Sebastian Vettel con la Red Bull. 2° Raikkonen, 3° Grosjean, 4° un incredibile Hulkenberg con la sauber seguito da Hamilton, 5° con la Mercedes e Alonso, 6° con la Ferrari. Massa 9°. Ecco le dichiarazioni dei protagonisti del podio:

Vettel«Non è bello dover ripartire dietro la Safety. Avevamo margine ed abbiamo vinto. E' stato positivo che la Safety sia venuta fuori prima che io tagliassi il traguardo e che ce l'abbia fatta ad entrare in tempo. La Lotus ha fatto un lavoro sulle gomme forse migliore di noi ma abbiamo vinto. Sono contento del lavoro fatto fino ad oggi. Sappiamo che le gomme anteriori in questa pista durano meno, il team radio mi ha aiutato segnalandomi il graining. E' pericoloso perché se blocchi puoi anche frenare. Sapevamo di avere il controllo ma non si sa mai. In Giappone i fan sono dei pazzi, sono divertenti ed amano le corse. Non vedo l'ora di andare lì perché sarà un gran weekend».

Raikkonen«E' andata bene. fin dall'inizio ho recuperato qualche posizione, poi ho visto l'incidente. Avevo sottosterzo all'inizio, ho gestito la gomma anteriore come mi avevano chiesto e sono rimasto un po' imbottigliato. Così abbiamo cambiato la strategia e siamo stati abbastanza fortunati con le Safety. Forse avremmo potuto perdere una posizone».

Grosjean«Con Lewis è stato divertente. Ho usato tutto quello che avevo per superarlo. E' stato un lavoro duro, è stato bello essere vicini alla Red Bull ma purtroppo non ce l'abbiamo fatta. Potevo farcela a stare davanti a Kimi ma ho fatto un errore e sono arrivato terzo. Va benissimo così».

Alonso«Sono tanti punti ma è anche molto lontano (Vettel, ndr) come performance. Ci danno 30 secondi a gara, non possiamo iulluderci per il Campionato. Il secondo posto nel costruttori è un target realistico. Venerdì pensavamo di avere problemi di passo in gara e questo è stato frustrante. A Suzuka dobbiamo rornare sul podio. La Sauber aveva una top speed elevata, purtroppo in partenza sono andati davanti e non siamo riusciti a passarlo. Anche Lewis ha avuto problemi. Speriamo a suzuka di fare meglio».

 

9:40: Vettel ancora dominatore assoluto della corsa con più di quattro secondi di vantaggio su Raikkonen secondo, mentre si mantiene inalterato il quintetto condotto da Hulkenberg per la conquista della quarta posizione. Duello tra Rosberg e Button al 53° giro. Hulkenberg saldamente in quarta posizione con dietro di sé Hamilton e Alonso. Si ritira al 54° giro Daniel Ricciardo.

 

9:30: Al 45° giro hamilton prova ad attaccare Hulkenberg. Contatto tra Massa e Perez. Grande lotta per la decima posizione. Lotta per Perez e Gutierrez, mentre Vettel continua a dominare la corsa. Molto aggressivo Hamilton su Hulkenberg, mentre anche Alonso riduce il gap. Grande battaglia per la quarta posizione con Hamiltone Alonso molto aggressivi. Anche Button e Rosberg vicini al ferrarista.

 

9:20: Ancora regime di Safety Car, che rientra al 40° giro. Vettel riparte lanciatissimo mentre Alonso prova ad attaccare Hamilton mentre anche Button prova ad essere della partita. 4° Hulkenberg davanti ad Hamilton. Giro veloce di Vettel, che guadagna due secondi su Raikkonen.

 

9:10: Rientra la Safety Car al 35° giro mentre Vettel riparte a fionda. Alonso cerca un attacco su Hamilton, mentre prende fuoco la Red Bull di Webber, che è costretto al ritiro. Attacco di Raikkonen su Grosjean, cogliendo così la seconda posizione. La Safety Car rientra in pista dopo essere stata incredibilmente preceduta da una Jeep dell'organizzazione che rallenta la corsa delle F1.

 

9:00: Terza sosta per Webber, approfittando della SC. Rientrano anche Ricciardo e Gutierrez. Safety Car ancora in pista al 34° giro. Alonso in sesta posizione seguito dalla McLaren di Button a sua volta seguita da Rosberg.

 

8:50: Rosberg è alle spalle di Hamilton. Vettel 1° davanti a Grosjean 2°. Webber velocissimo. Colpo di scena al 39° giro per Rosberg al quale si distacca il musetto mentre cercava ll'attacco sul compagno di squadra. Rientra ai box. Stop anche per Alonso. Rientro ai box per Hamilton al 30° giro. Ritorna in pista lo spagnolo della Ferrari, attacca Ricciardo e prende l'ottava posizione e al 31° giro esplode la comma anteriore destra di Perez. Entra la Safety Car. 

 

8:40: Al 22° giro la Sauber mostra di essere molto veloce ed Alonso, seppur vicino, non riesce a portargli davanti la Ferrari anche aprendo il DRS. Ricciardo 12°. Vettel continua ad amministrare, mentre al 23° giro rientra ai box Button. Inizia a perdere qualcosa a causa del degrado delle gomme Hamilton al 24° giro mentre è 3°. L'inglese conferma che la gomma anteriore destra è pesantemente usurata. Vettel intanto scende sotto l'1:44 e aumenta il suo vantaggio. Pit stop al 26° giro per Raikkonen. Fuori dalla corsa Paul di resta mentre Webber passa Alonso.

 

8:30: Alonso 7° al 14° giro dietro a Hulkenberg, mentre Vettel continua ad amministrare e Webber punta da vicino Raikkonen. Alonso cerca di ridurre il più possibile il lievissimo gap dalla sauber al fine di sorpassarlo, mentre al 20° giro Hamilton fa segnare il miglior tempo. Ancora compatto al 21° giro il quartetto composto da Hulkenberg, Alonso, Raikkonen e Webber.

 

8:20: Rientrano ai box al 10° giro Hamilton e Alonso. Rientra ai box per la sosta all'11° giro Grosjean mentre Vettel continua a condurre la gara, per poi rientrare ai box al 12° giro. Webber momentanelo Leader della gara seguito dal compagno di squadra. Grosjean 3° e Hamilton 4°. Rientra al 13° giro Webber, che rientra in ottava posizione davanti a Raikkonen. Vettel di nuovo leader della corsa.

 

8:10: Vettel continua ad essere il leader della corsa, seguito da Grosjean e Hamilton. Alonso ancora 6° al 7° giro, mentre continua a marcare da vicino Hulkenberg. Vettel a quasi tre secondi di distacco dal 2°. Pit stop per Maldonado all'8° giro. Webber in ottava posizione cerca di raggiungere il finlandese della Lotus. Al 9° giro Raikkonen sorpassa Alonso, che finisce 7° marcato da vicino da Webber.

 

8:00: Prende il via dal circuito di Yeongam il GP di F1 di Corea, che vede Sebastian Vettel con la Red Bull scattare dalla pole position seguito da Hamilton e Webber. Sesta e settima le Ferrari di Alonso e Massa. Buona la partenza del trio di testa. Un contatto porta fuori Massa mentre Alonso cerca di riprendere il contatto col trio di testa dal via. Vettel conduce. Grosjean 2° mentre Alonso, 6°, punta da vicino gli scarichi di Hulkenberg. A tre giri dal via Webber è finito in undicesima posizione, chiuso tra le due McLaren, mentre Ricciardo, 7° marca da vicino Raikkonen.

La classifica della gara:

1-Sebastian-Vettel-Red-Bull

2-Kimi-Räikkönen-Lotus-+4.2-secondi
3-Romain-Grosjean-Lotus-+4.9-secondi
4-Nico-Hulkenberg-Sauber-+24.1-secondi
5-Lewis-Hamilton-Mercedes-+25.2-secondi

6-Fernando-Alonso-Ferrari-+26.1-secondi
7-Nico-Rosberg-Mercedes-+26.6-secondi
8-Jenson-Button-McLaren-+32.2-secondi
9-Felipe-Massa-Ferrari-+34.3-secondi
10-Sergio-Perez-McLaren-+35.1-secondi
11-Esteban-Gutierrez-Sauber-+35.9-secondi
12-Valtteri-Bottas-Williams-+47.0-secondi
13-Pastor-Maldonado-Williams-+50.0-secondi
14-Charles-Pic-Caterham-+63.5-secondi
15-Giedo-van-der-Garde-Caterham-+64.5-secondi
16-Jules-Bianchi-Marussia-+67.9-secondi
17-Max-Chilton-Marussia-+72.8-secondi
18-Jean-Eric-Vergne-STR-+2-giri
19-Daniel-Ricciardo-STR-+3-giri
20-Adrian-Sutil-Force-India-+5-giri
21-Mark-Webber-Red-Bull-ritirato
22-Paul-di-Resta-Force-India-ritirato

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento