F1, Gasly all'Alpine e De Vries in Alpha Tauri

F1, Gasly all'Alpine e De Vries in Alpha Tauri
Pubblicità
Paolo Ciccarone
Pierre Gasly ha chiuso l'accordo con l'Alpine, mentre il suo erede in Alpha Tauri sarà Nyck De Vries. Il commento del nostro Paolo Ciccarone sulle ultime trattative del mercato piloti 2023
2 ottobre 2022

La telenovela è finita e due pedine occuperanno dei sedili importanti il prossimo anno. Pierre Gasly andrà all'Alpine e Nick De Vries sarà pilota Alpha Tauri, entrando nell'orbita Red Bull. L'annuncio ufficiale dovrebbe arrivare entro settimana prossima e per Antonio Giovinazzi, che pure aveva ben impressionato nei test segreti con Alpine a Budapest, restano aperte soltanto due opzioni, entrambe a rischio. Infatti rimangono i sedili di Williams, che deve trovare il sostituto di Latifi, e uno potenzialmente alla Haas al posto di Mick Schumacher. Nel primo caso la lobby inglese spinge per un pilota locale e gradito al fondo di investimento che ha le quote di maggioranza del team (e si punta ad avere un pilota USA).

L'altra opzione, la Haas, dipende dalla conferma o meno di Mick Schumacher in seno al team, a meno che il management di Schumi jr non concluda con Williams. In ballo però c'è anche Daniel Ricciardo, dato per collaudatore Mercedes visto che De Vries sarà pilota ufficiale di un team rivale, a meno che l'australiano non accetti di continuare a correre con la Williams. La situazione di Gasly in Alpha Tauri è precipitata a metà stagione, quando il francese ha capito di non avere possibilità di tornare in Red Bull e non poter ambire a una macchina competitiva. Da quel momento in poi, nonostante un contratto firmato, è partita la caccia al sedile lasciato libero da Alonso all'Alpine.

 

La tendenza ad avere un team tutto francese, anche se con Ocon i rapporti non sono affatto buoni, ha prevalso sull'arrivo di Giovinazzi che, per inciso, ha ricevuto delle proposte da Alpine che il management dell'italiano non ha ritenuto sufficienti per garantire un prosieguo di carriera ideale per Antonio. La sorpresa, invece, è il passaggio di De Vries in Alpha Tauri: dalla Mercedes alla galassia Red Bull, come dire che il futuro potrebbe vedere un team tutto olandese a partire dal 2024 o 25, quando scadrà il contratto di Perez.

Ultime da Formula 1

Pubblicità
Caricamento commenti...