GP Abu Dhabi 2018

F1, GP Abu Dhabi 2018: si conclude un'era

-

Il Gran Premio di Abu Dhabi è stata l'ultima gara per molti piloti; altri cambiano invece team. Nel 2019 si assisterà ad un turnover che non si vedeva da tempo

Un turn over così in F.1 non si ricordava da tempo. E' proprio il caso di dire che si è conclusa un'era e ne sta cominciando un'altra. Abu Dhabi ha rappresentato l'ultima gara in F.1 per diversi piloti. Oltre al già citato Alonso, è stata l'ultima volta anche per Stoffel Vandoorne, il pilota belga che lascia la McLaren e passa alla F.Elettrica, mentre il russo Sirotkin è stato appiedato dalla Williams per fare posto al polacco Robert Kubica, che torna in F.1 dopo 8 anni dal drammatico incidente nel rally di Andora.

Sergey è stato anche polemico in quanto lo avevano definito un pilota pagante: "E di Kubica che porta gli stessi soldi che portavo io e senza i quali il volante non lo davano, cosa è?" ha chiesto stizzito ai giornalisti ad Abu Dhabi. In effetti Kubica ha trovato l'appoggio di uno sponsor polacco che ha coperto le spese del team, visto che la Martini Racing era all'ultima gara dopo il ritorno in F.1 nel 2012, quindi altro addio e restando in Williams è stata anche l'ultima gara per Rob Smedley, ingegnere di pista che aveva lasciato la Ferrari per seguire Felipe Massa nel team.

Ultima apparizione anche per Marcus Ericsson, che dalla Sauber passa alla F.Indy negli USA mentre Ocon farà il terzo pilota, in panchina, alla Mercedes. Per Hartley dopo la Toro Rosso non si sa cosa farà. Forse si occuperà di altre corse sport dove aveva vinto il mondiale piloti due anni fa. Infine cambi di casacca: Raikkonen ha corso l'ultimo GP con la Ferrari e da martedì è pronto a salire sulla Sauber Alfa Romeo, mentre Leclerc ha concluso l'esperienza in Sauber e mercoledì salirà sulla Ferrari da pilota ufficiale.

Novità anche per Ricciardo, all'addio alla Red Bull anche se per salire sulla Renault dovrà aspettare gennaio. Il team lo ha bloccato apposta...Nessun problema per Gasly che dalla Toro Rosso salirà sulla Red Bull e per Stroll che andrà dal papà alla Force India, appena acquistata poco tempo fa. Infine Carlos Sainz. Ultima gara con la Renault, poi toccherà alla McLaren al posto di Fernando Alonso. Da uno spagnolo all'altro. Sperando con miglior sorte.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento