GP Imola 2020

F1, GP Imola 2020: pole per Bottas. Settimo Leclerc

-

Pole position per Valtteri Bottas nel Gran Premio dell'Emilia-Romagna 2020 di Formula 1 a Imola. Secondo Lewis Hamilton, davanti a Max Verstappen. Settimo Charles Leclerc, quattordicesimo Sebastian Vettel

Nelle qualifiche di Imola ad imporsi è stato Valtteri Bottas: sarà il pilota della Mercedes a scattare davanti a tutti nel Gran Premio dell’Emilia-Romagna, tredicesimo appuntamento del mondiale 2020 di Formula 1. 1’13”609 è il crono colto dal finlandese, alla quindicesima partenza al palo in carriera e alla quarta stagionale. Il finlandese si è rifatto dello smacco di Portimao, con la pole position al photofinish del compagno di squadra, Lewis Hamilton, strappandogli la partenza al palo. Con questo 1-2, la Mercedes si avvicina ancora di più al titolo costruttori. Il primo degli altri è il solito Max Verstappen, terzo dopo un problema tecnico.

Ma il copione non cambia nemmeno in casa Ferrari, con Charles Leclerc capace di estrarre il massimo dal pacchetto a sua disposizione e Sebastian Vettel incolore, abulico. Il monegasco scatterà dalla settima posizione in griglia, mentre il tedesco non ha passato il taglio della Q2, ottenendo il quattordicesimo tempo di sessione. È lui la faccia oscura della medaglia della Rossa. Le speranze di gloria della Ferrari sono tutte riposte in Leclerc. La vera sorpresa delle qualifiche, però, è Pierre Gasly, splendido quarto con la sua Alpha Tauri. Il modo migliore per celebrare il rinnovo del contratto con la scuderia di Faenza. Quinto è Daniel Ricciardo, della Renault, davanti ad Alexander Albon, della Red Bull. Alle spalle di Leclerc c’è Daniil Kvyat, dell’Alpha Tauri. Completano la top ten i due piloti della McLaren, Lando Norris e Carlos Sainz.

Nel primo tentativo della Q1, Hamilton ha subito suonato la carica, balzando al comando della classifica. Bottas, invece, ha alzato il piede nel terzo settore, molto probabilmente per il traffico. Sesto Leclerc, più indietro Vettel. Con il miglioramento della pista, Verstappen e Leclerc si sono fatti vedere, salendo in prima e seconda posizione, rispettivamente ma Hamilton e Bottas hanno rimesso in chiaro i valori in campo. Il tempo del finlandese, però, è stato cancellato per il mancato rispetto dei limiti della pista. Bottas non ha ovviamente avuto alcun problema nell’ottenere un tempo abbastanza competitivo da passare il taglio. Sempre a fine Q1, Vettel ha danneggiato il fondo piatto della sua vettura impattando su un cordolo.

Per il primo tentativo nella Q2, la Ferrari e la Mercedes hanno giocato la carta delle medie, per poter partire con questa mescola domani. Stessa strategia per Verstappen e per Albon, i due alfieri della Red Bull. Con le gialle Bottas ha colto il miglior tempo, battendo per 58 millesimi Hamilton. Non hanno convinto invece Leclerc e Vettel, solo ottavo e nono. Ma ad accusare problemi seri è stato Verstappen, vittima di un calo di potenza nel corso del suo giro lanciato. Una volta tornato ai box, i meccanici hanno cominciato a lavorare disperatamente sulla sua vettura. A fine sessione, Verstappen ha riguadagnato la via della pista tentando la carta delle gialle, ed è riuscito nell’impresa di qualificarsi per la Q3. Ad inizio Q3, Hamilton ha suonato la carica. ma alla fine non è bastato.

Nelle qualifiche di Imola delude la Racing Point, con Sergio Perez escluso per soli 10 millesimi dalla Q3 e Lance Stroll, pasticcione, addirittura quindicesimo. Nota dolente è anche Esteban Ocon, che, con tre decimi di distacco, scivola di sette posizioni rispetto al compagno di squadra, Ricciardo. Ancora una volta, invece, spicca George Russell. L’inglese della Williams, ormai habitué della Q2, si è dimostrato assai veloce. Solo quattordicesimo Sebastian Vettel, cui è stato cancellato l’ultimo tempo nella Q2. Pure nel caso del tedesco, pochi decimi – quattro – fanno una differenza abissale.

Sono stati esclusi dalla Q2 entrambi i piloti della Haas, Romain Grosjean e Kevin Magnussen. Per loro, poco più di un decimo di distacco dall’ultimo a passare il taglio, Stroll. Magnussen a fine Q1 è stato protagonista di un lungo, fortunatamente senza alcuna conseguenza, se non quella di perdere tempo prezioso. Ma non è stata una giornata positiva in generale per i motorizzati Ferrari, visto che né Kimi Raikkonen, diciottesimo, né Antonio Giovinazzi, ventesimo, sono approdati alla Q2. A separare i due piloti dell’Alfa Romeo Racing, freschi del rinnovo del contratto per la stagione 2021, troviamo il canadese della Williams, Nicholas Latifi. A Raikkonen, per la cronaca, è stato cancellato il tempo decisivo per passare alla Q2. Ma sono stati molti i crono ad essere annullati per il mancato rispetto dei limiti della pista.

Le qualifiche minuto per minuto

15.00 Pole position per Valtteri Bottas!

14.57 Leclerc e gli altri tornano in pista. 

14.55 Da segnalare il tempo cancellato ad Albon. 

14.53 Ora la quiete prima della tempesta dell'ultimo tentativo. 

14.51 Verstappen terzo. Sesto Leclerc. 

14.50 Hamilton in pole provvisoria davanti a Bottas. 

14.48 Ci siamo: inizia la Q3.

14.42 Questi gli eliminati dalla Q2: Perez, Ocon, Vettel, Russell e Stroll. 

14.40 Verstappen quarto: si salva. 

14.38 Verstappen, ora in pista, tenta il tutto per tutto con la gialla.

14.36 Vettel è dodicesimo. Leclerc quarto. 

14.34 Ferrari in pista con le rosse.

14.32 Albon si gira. Che disastro per l'anglothailandese. 

14.31 Leclerc si migliora, ma è solo nono. Non bastano le medie per qualificarsi. 

14.29 Leclerc e Vettel ottavo e nono. 

14.28 Bottas balza al comando davanti a Hamilton. Dramma Verstappen: la monoposto non va. 

14.27 Calo di potenza per Verstappen. 

14.25 Ferrari in pista con le medie, così come la Mercedes e Verstappen. 

14.25 Ci siamo: inizia la Q2.

14.18 Questi gli eliminati alla Q1: Grosjean, Magnussen, Raikkonen, Latifi e Giovinazzi.

14.17 Albon ottiene il settimo posto.

14.16 Vettel sale al settimo posto. 

14.14 Tutti in pista per migliorarsi. 

14.12 Ricciardo si toglie dai guai, salendo in undicesima posizione. 

14.11 Questa la zona eliminazione al momento: Magnussen, Raikkonen, Albon, Bottas e Ricciardo. 

14.10 Tempo di Bottas cancellato. 

14.09 Hamilton lo batte per quattro decimi. Bottas secondo. 

14.08 Verstappen balza al comando. 

14.07 Leclerc ottiene il miglior tempo. Oseremmo dire che la pista stia migliorando. 

14.06 Hamilton balza al comando. Bottas alza il piede nel terzo settore, forse per il traffico. Sesto Leclerc. 

14.05 Verstappen secondo alle spalle di un sorprendente Kvyat. 

14.04 Vettel è terzo al momento. Tempo non esaltante.

14.02 Il primo tempo è l'1'17"186 di Magnussen.

14.01 Tutti in pista con le rosse.

14.00 Semaforo verde: inizia la Q1.

Dopo 14 anni di assenza, è nuovamente tempo di qualifiche a Imola. A breve si deciderà la griglia di partenza del Gran Premio dell'Emilia-Romagna, tredicesimo e attesissimo appuntamento di questa atipica stagione 2020 di Formula 1. La Mercedes gode naturalmente dei favori del pronostico, ma la corazzata delle Frecce Nere dovrà vedersi da un rivale scomodo. Parliamo ovviamente di Max Verstappen. Subito splendidamente aggressivo nell'affrontare di petto l'ostico tracciato di Imola, l'olandese della Red Bull spreme come un limone la sua RB16, una monoposto che gli hanno cucito addosso come un abito su misura. 

E Verstappen, particolarmente incisivo alla Piratella e alle Acque Minerali, potrebbe davvero essere la Cenerentola del weekend di gara, almeno sul giro secco. Perché con una sola sessione di prove libere, la Mercedes non ha modo di dedicarsi a quei lavori di fino che incrementano il vantaggio prestazionale sugli altri team. La sensazione è che ci possa essere una lotta serrata per la pole position, con il pilota a fare la differenza. Chiaramente sulla carta Lewis Hamilton e Valtteri Bottas hanno una marcia in più, ma non bisogna escludere l'unico vero outsider di questa stagione dal destino ormai segnato, con la Mercedes ad un passo dal titolo costruttori con quattro gare di anticipo. 

Sarà interessante anche vedere le strategie a livello di mescola, visto che, come a Portimao, anche a Imola la differenza tra le medie e le soft è contenuta, il che non rende così scontata la scelta delle rosse per estrarre il massimo dal proprio pacchetto nella Q2, per i top team. E in tema di rosse, la Rossa non ha brillato nelle libere sul passo gara, scegliendo però di diversificare il lavoro in pista rispetto alla concorrenza, lasciando spazio per una simulazione di qualifica a fine gara. La SF1000 a Imola si è dimostrata assai capricciosa, anche nelle mani di Charles Leclerc, che solitamente riesce a blandirla. Nel long run cone le tenere il monegasco ha accusato il colpo. 

Leclerc e Sebastian Vettel potrebbero trovarsi di nuovo alle prese con un rodeo per avere ragione della collerica SF1000, nel tentativo di farsi strada in un pacchetto di centro classifica come sempre molto agguerrito. Perché alle spalle della Mercedes e della Red Bull di Max Verstappen scalpitano la Renault e la Racing Point, i team apparsi più in palla nei 90 minuti dell'unica sessione di prove libere del GP dell'Emilia-Romagna. Più indietro, invece, la McLaren, mentre l'Alpha Tauri sembra in grado di potersi insinuare vicino ai primi dieci, o entro la top ten, con Pierre Gasly, che a Imola sfoggia un suggestivo casco omaggio ad Ayrton Senna. 

Le qualifiche prenderanno il via alle 14.00.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento