F1, GP Singapore 2022: vince Perez. Secondo Leclerc

Pubblicità
  • di Massimiliano Amato
Sergio Perez vince il Gran Premio di Singapore 2022 di Formula 1, davanti a Charles Leclerc. Carlos Sainz completa il podio, settimo Max Verstappen, Lewis Hamilton è nono
  • di Massimiliano Amato
2 ottobre 2022

Nella gara di Yas Marina Sergio Perez torna alla vittoria: è stato il pilota della Red Bull ad aggiudicarsi il Gran Premio di Singapore, diciassettesima prova del mondiale 2022 di Formula 1. Quella di Yas Marina è il quarto successo della sua carriera, il secondo stagionale, con il quale supera un momento difficile. Perez in testa per tutta la corsa andando al comando in partenza è sotto investigazione per non aver rispettato la procedura dietro alla safety car, ed ha battuto Charles Leclerc che dopo aver perso la prima posizione è costretto all'inseguimento, perdendo contatto nel finale a causa di un bloccaggio. Completa il podio Carlos Sainz che come per tutto il week end non è mai stato in grado di girare sui tempi del compagno di squadra, davanti a Lando Norris e Daniel Ricciardo che permettono alla McLaren di sfruttare il doppio ritiro di Fernando Alonso ed Esteban Ocon. Due errori hanno costretto Max Verstappen ad accontentarsi della settima posizione, e Lewis Hamilton della nona, fuori dalla zona punti George Russell quattordicesimo.

Al via Perez come a Baku brucia Leclerc che dopo un buono spunto si è piantato, mentre Sainz si prende la terza posizione superando Hamilton. Brutta partenza anche di Verstappen che scivola in dodicesima posizione. Leclerc e Verstappen reagiscono subito, con il pilota della Ferrari che si avvicina a Perez, e l'olandese che torna in zona punti superando Magnussen, Stroll e Tsunoda. Fra Perez e Leclerc inizia una sfida togliendosi a vicenda il giro veloce, con Sainz e Hamilton che non riescono ad avere il loro passo, invece Verstappen perde tempo non riuscendo ad attaccare Vettel. Nel settimo giro entra per la prima volta in pista la safety car, con Zhou che viene messo a muro da Latifi ed è costretto al ritiro, ma nessuno visto che l'asfalto è ancora bagnato, ne approfitta per passare alle slick.  Quando la safety car torna ai box e la gara riparte, le protagoniste sono le due Red Bull con Perez che riallunga, e Verstappen che supera prima Vettel e poi Gasly. Fra Perez e Leclerc riprende la sfida con un ritmo indemoniato, che come in precedenza Sainz non riesce ad avere e perde contatto, e viene messo sotto pressione da Hamilton. Perez cambia ritmo a metà del primo stint e con due giri veloci porta il vantaggio a due secondi, mentre Verstappen che non riusciva a passarlo, approfitta del ritiro di Alonso nel corso del 22° giro, per salire in quinta posizione. 

Unico a tentare l'azzardo delle slick è Russell che torna in pista con le medie, ma appena esce dai box rischia di perdere la macchina, e poi gira molti secondi più lento.  Perez scappa con Leclerc che non riesce più a rispondere ai suoi tempi, in difficoltà Sainz che vede farsi minaccioso negli specchietti Hamilton. La corsa viene interrotta da altre due virtual safety car per Albon che finisce a muro, ed il ritiro di Ocon.  La terza ripartenza regala spettacolo, Verstappen corre un rischio  superando Norris, quando c'era ancora la bandiera gialla e per evitare il sorpasso è costretto ad un brutto bloccaggio, Leclerc si avvicina a Perez, mentre Hamilton va a muro. Russell inizia ad andare forte con gomma gialla, e la Ferrari allora decide di far rientrare ai box Leclerc. Il monegasco però arriva lungo e perde molti secondi, permettendo a Perez quando effettua la sua sosta, di rimanere in prima posizione. Cambio gomme anche per Sainz, Verstappen e Hamilton che ne approfitta per sostituire l'ala danneggiata, ma subito dopo Tsunoda va a muro, ed entra in pista la safety car. 

Quando la gara riparte Verstappen non vuole perdere tempo e attacca subito Norris, ma ha un nuovo bloccaggio ed è costretto a tornare ai box a cambiare le gomme, tornando in pista quattordicesimo. La gara per la Red Bull diventa in salita, con con Perez che viene notato per non aver mantenuto la distanza dietro la safety car, e Leclerc che si avvicina ed inizia a mettergli pressione.  Fra Perez e Leclerc inizia un bellissimo duello, con il messicano che grazie alla trazione della RB18 e ad un ottimo T1 gli impedisce di attaccarlo. Leclerc ha un brutto bloccaggio, che lo fa crollare e perdere contatto da Perez che proprio quando sta riallungando riportando il vantaggio ad un secondo e mezzo, viene messo sotto investigazione dopo la gara. Leclerc viene informato dalla possibile penalità, ma non riesce più a tenere il passo di Perez, che spinge forte per evitare di perdere la vittoria al termine della gara. Invece a regalare spettacolo è il trenino per la settima posizione fra tre campioni del mondo, con Hamilton che nel tentativo di attaccare Vettel sbaglia e Verstappen ne approfitta per superarlo. Negli ultimi minuti Perez porta il suo vantaggio sopra i sei secondi, festeggia la seconda vittoria stagionale, precedendo le Ferrari di Leclerc e Sainz. Alle loro spalle Norris, Ricciardo autore di una grande rimonta, e Lance Stroll, completano la zona punti Verstappen che a poche curve dal traguardo supera Vettel, Hamilton e Gasly. Fuori dalla top ten Valtteri Bottas, seguito dalle Haas di Kevin Magnussen e Mick Schumacher , e da Russell

La corsa minuto per minuto

17.11 Sergio Perez vince il Gran Premio di Singapore 2022 di Formula 1 !

17.10 Ultimo giro.

17.07 Ad un minuto dalla banidera a scacchi, Perez porta a cinque secondi il vantaggio su Leclerc.

17.07 Hamilton per tentare di attaccare Vettel, va lungo e viene superato da Verstappen.

17.07 A due minuti dal termine, Perez ha un vantaggio di 4.3 nei confronti di Leclerc.

17.06 Trenino Vettel-Hamilton-Verstappen per la settima posizione.

17.02 Nuovo giro veloce di Perez che sta tentando di portare il vantaggio sopra i cinque secondi.

17.02 Verstappen è vicinissimo a Hamilton.

17.01 Perez stabilisce il nuovo giro veloce con Leclerc staccato di 2.9.

17.00 Terzo pit stop per Russell.

16.59 Nuovo lungo di Leclerc, che perde sette decimi da Perez.

16.56 Verstappen supera Gasly per la nona posizione.

16.55 Perez sarà investigato dopo la gara per non aver rispettato le distanze dalla safety car. Verstappen supera Bottas ed entra in zona punti.

16.55 Perez porta ad 1.5 il vantaggio su Leclerc.

16.53 Giro veloce di Leclerc.

16.50 Lungo di Leclerc, Perez ne approfitta per allungare facendo il giro veloce.

16.47 Bloccaggio di Perez ma riesce a tenere la macchina in pista.

16.46 Leclerc continua a farsi vedere negli specchietti da Perez.

16.45 Giro veloce di Verstappen.

16.44 Miglior prestazione di Perez ma Leclerc si riavvicina.

16.44 Sainz perde quattro decimi da Norris.

16.42 Giro veloce di Leclerc che poi rischia di perdere la macchina.

16.41 I piloti possono usare il DRS.

16.41 Perez via radio dice che ha problemi al motore.

16.40 Giro veloce di Perez, ma Leclerc glielo toglie subito.

16.38 Giro veloce di Leclerc che è incollato a Perez.

16.37 Russell procede molto lentamente dopo essere andato a muro.

16.37 Pit stop per Verstappen.

16.36 Verstappen torna in pista ottavo davanti a Hamilton.

16.35 Verstappen va lungo nel tentativo di attaccare Norris.

16.34 La gara riparte.

16.33 Al termine di questo giro la safety car tornerà ai box.

16.30 Perez chiede a Wilander di andare più forte.

16.26 Pit stop per Norris che esce dai box in quarta posizione dietro a Sainz.

16.25 Entra in pista la safety car.

16.24 Pirma sosta anche per Verstappen. Tsunoda a muro.

16.23 Perez torna in pista primo.

16.23 Pit stop per Perez e Sainz.

16.22 Sosta anche per Hamilton che cambia anche l'ala.

16.21 Pit stop per Leclerc. I meccanici Ferrari gli montano le medie.

16.20 Russell con le slick è il più veloce in pista.

16.20 Verstappen dice via radio che l'ala danneggiata di Hamilton è pericolosa.

16.18 Hamilton a muro che rientra in pista davanti a Verstappen.

16.17 Leclerc guadagna un secondo a Perez.

16.16 Giro veloce di Leclerc che riduce a 3.6 il gap da Perez.

16.14 A metà gara questa è la zona punti: Perez-Leclerc-Sainz-Hamilton-Norris-Verstappen-Gasly-Vettel-Stroll-Ricciardo.

16.13 Bloccaggio di Verstappen che stava tentando di attaccare Norris.

16.12 La gara riparte.

16.11 Hamilton affianca in rettilineo Sainz.

16.08 Terza virtual safety car. Ritirato Ocon.

16.07 Ocon fermo in curva 13.

16.04 La gara riparte quando i commissari stanno tentando ancora di rimuovere l'ala di Albon.

16.03 Viene applicata nuovamente la procedura della virtual safety car.

16.02 Nuovo giro veloce di Perez. Albon va a muro ma riesce a tornare in pista.

16.00 Perez si riprende la miglior prestazione, con Leclerc a 2.9.

15.58 Giro veloce di Verstappen.

15.57 Hamilton si avvicina a Sainz.

15.56 Bandiera verde, la gara riparte.

15.55 Russell appena esce dai box rischia di andare a muro.

15.54 Pit stop per Russell. Medie per lui.

15.53 Virtual safety car.

15.53 Problemi al motore per Alonso che è costretto al ritiro.

15.49 Nuovo giro velce di Perez, con Leclerc che perde tre decimi.

15.47 Perez risponde a Leclerc riprendendosi il giro veloce, e portando ad 1.7 il vantaggio.

15.46 Sainz via radio dice al suo ingegnere che fra poco la pista sarà da slick, a differenza di Verstappen che informa il suo ingegnere che l'asfalto in alcuni tratti è ancora molto bagnato.

15.45 Leclerc con il record nel T3 stabilisce la nuova miglior prestazione della gara.

15.44 Giro veloce di Perez che per un millesimo lo toglie a Leclerc.

15.43 Verstappen continua a farsi vedere negli specchietti da Alonso.

15.41 Hamilton riduce ad 1.1 il gap da Sainz.

15.39 Nessuna investigazione per Verstappen e Magnussen.

15.38 Perez taglia il traguardo con un vantaggio di 1.3 su Leclerc.

15.36 Verstappen è incollato ad Alonso.

15.35 Leclerc toglie il giro veloce a Perez.

15.34 Giro veloce di Perez che riallunga.

15.33 Verstappen e Magnussen sotto investigazione.

15.33 Gasly lascia passare Verstappen.

15.32 Verstappen supera in curva 5 Vettel, e sale in ottava posizione.

15.31 La gara riparte.

15.31 La safety car tornerà ai box al termine di questo giro.

15.25 Pit stop per Latifi con i meccanici Williams che gli sostituiscono l'ala.

15.25 Entra in pista la safety car.

15.24 Zhou scende dalla vettura, mentre le immagini mostrano che è stato messo a muro da Latifi.

15.23 Zhou fermo in curva 5.

15.21 Perez si riprende il giro veloce.

15.21 Verstappen continua a mettere pressione a Vettel.

15.19 Leclerc risponde a Perez togliendogli la miglior prestazione della gara.

15.17 Giro veloce di Perez. Verstappen è vicino a Vettel.

15.15 Verstappen supera Tsunoda per la nona posizione.

15.14 Leclerc si avvicina a Perez. Non ci sarà nessuna investigazione per il contatto al via fra Sainz e Hamilton.

15.12 Verstappen restituisce il sorpasso a Magnussen, e poi passa Stroll e sale in decima posizione.

15.10 . Magnussen supera Verstappen scivolato in dodicesima posizione.

15.09 Perez prende la testa della corsa davanti a Leclerc, Sainz e Hamilton.

15.06 Tutti i piloti hanno scelto di partire con le intermedie.

15.05 La tensione sale: al via il giro di formazione. 

14.00: La gara prenderà il via alle 15.05.

Gran Premio di Singapore che annuncia di regalare spettacolo come in qualifica, visto che a Marina Bay sta diluviando e la partenza è stata posticipata di mezz'ora. Con un grande terzo settore e grazie agli errori della Red Bull, Charles Leclerc si è confermato il più forte in questa stagione conquistando la pole position a Yas Marina come nel 2019. Occasione che il monegasco non deve lasciarsi sfuggire, e per riuscirci dovrà difendere la prima posizione in partenza. Poi la grande incognita sarà il suo passo, perchè scenderà in pista senza avere dati sul suo ritmo, visto che per i problemi d'assetto, nelle FP2 e per la pioggia nelle FP3 non ha potuto fare il long run, ma spera che il ritrovato bilanciamento della Ferrari, gli permetta di tornare alla vittoria a due mesi dal Gran Premio d'Austria. 

I principali ostacoli verso il ritorno al successo saranno Sergio Perez, che dopo aver sfiorato la pole, ha la chance di cancellare un momento difficile, Lewis Hamilton autore delle sue migliori qualifiche dell'anno sfiorando la pole,  deciso a sfruttare una delle ultime possibilità di vincere una gara, come ha sempre fatto da quando è in Formula 1, e Carlos Sainz che vuole rispondere al compagno di squadra e riscattare una qualifica che l'ha visto scivolare in quarta posizione, per aver sbagliato il timing con il quale fare l'ultimo giro. 

Stesso motivo che ha costretto Fernando Alonso, che ha vinto nettamente il confronto con Esteban Ocon ad aprire soltanto la terza fila, e che spera nella pioggia per salutare l'Alpine con un podio, così come Lando Norris che ha piazzato la McLaren nella sesta casella, mentre Daniel Ricciardo è stato eliminato insieme al francese in Q1. Alle loro spalle scatterà Pierre Gasly, ed un furioso Max Verstappen arrabbiato al termine delle qualifiche con la Red Bull, per non aver potuto completare due giri da pole e a partire soltanto ottavo, e dimostrare dopo le polemiche sullo sforamento del budget cap 2021, di aver vinto il titolo l'anno scorso e aver ipotecato quello di questa stagione soltanto per il suo grande talento, ripetendo nonostante a Singapore siano molto difficili i sorpassi,  le rimonte di Monza e Spa.

Obiettivo mantenere la top ten per Yuki Tsunoda e Kevin Magnussen uno degli mvp delle qualifiche portando la Haas in Q3. Tenteranno di tagliare il traguardo in zona punti  le Aston Martin di Lance Stroll dodicesimo, e Sebastian Vettel quattordicesimo, i quali hanno pagato l'azzardo di mettere per primi le slick in Q2, e Mick Schumacher che ha bisogno di un grande risultato per convincere Gunther Steiner a confermarlo per il 2023.  A caccia di riscatto George Russell eliminato in Q2 per un problema ai freni, che ha spinto la Mercedes a sostituirgli la power unit, e a costringerlo a a partire dalla pit lane.

La gara dovrebbe prendere il via alle 14.30 ora italiana.

Ultime da Formula 1

Da Moto.it

Pubblicità
Caricamento commenti...