GP USA 2019

F1, GP USA 2019: pole per Bottas. Secondo Vettel

-

Pole position per Valtteri Bottas nelle qualifiche del Gran Premio degli USA 2019 di Formula 1. Seguono Sebastian Vettel e Max Verstappen. Quarto Charles Leclerc

Nelle qualifiche di Austin ad imporsi è stato Valtteri Bottas: sarà il pilota della Mercedes a scattare davanti a tutti nel Gran Premio degli Stati Uniti, terzultima prova del mondiale 2019 di Formula 1. 1’32”029 è il crono colto dal finlandese, all’undicesimo acuto al sabato in carriera e al quinto stagionale. Bottas ha preceduto Sebastian Vettel, della Ferrari, e Max Verstappen, in forza alla Red Bull. Quarto Charles Leclerc, della Ferrari, che ha preceduto un deludente Lewis Hamilton, della Mercedes.

Leclerc, non avendo disputato quasi interamente le FP3 per un problema al motore della sua SF90, è sceso subito in pista per sfruttare ogni minuto disponibile e trovare così il feeling giusto con la sua vettura. Vettel, dal canto suo, è stato protagonista di un bloccaggio nel suo giro di lancio. Al primo tentativo Hamilton ha colto il miglior tempo, staccando di 95 millesimi Verstappen e di due decimi Bottas; quarto Vettel. Leclerc, settimo, ha successivamente commesso un errore nel secondo settore e non è riuscito a risalire la china.  

Per il primo tentativo nella Q2, Hamilton, Bottas, Leclerc e Vettel hanno optato per le gialle, tentando quindi la carta della qualificazione alla Q3 e, di conseguenza, della partenza con la mescola intermedia tra quelle scelte da Pirelli per la gara di Austin. La stessa scelta è stata perfezionata anche da Verstappen. A cogliere il miglior tempo è stato Hamilton, che ha staccato di un decimo Bottas e Leclerc. Quarto Vettel, a pochi millesimi dal compagno di squadra.

Bene la Red Bull, con Verstappen che si è inserito tra Hamilton e Bottas, e Albon, che, con il favore di mescola delle prestazionali rosse, è balzato in testa alla classifica. A fine Q2, spazio per un incontro ravvicinato tra Kvyat, che stava per lanciarsi per il suo giro, e Hamilton e Verstappen, che avevano già colto il proprio tentativo. Ad insinuarsi con maggior foga è stato l’olandese, e, poco dopo l’accaduto, i commissari hanno fatto sapere di aver notato quanto successo. Ad inizio Q3, a suonare la carica è stato Bottas, capace di surclassare Vettel per soli 12 millesimi.

Alfa Romeo Racing in crisi ad Austin: sia Giovinazzi che Raikkonen non hanno passato il taglio della Q1
Alfa Romeo Racing in crisi ad Austin: sia Giovinazzi che Raikkonen non hanno passato il taglio della Q1

Sesta posizione per Alexander Albon, della Red Bull, davanti ai due piloti della McLaren, Carlos Sainz e Lando Norris, che confermano ancora una volta la solidità del team di Woking. Completano la top ten Daniel Ricciardo, della Renault, e Pierre Gasly, in forza alla Toro Rosso. 

È rimasto escluso dalla Q3 per un decimo il tedesco della Renault, Nico Hulkenberg, fuori a differenza del compagno di squadra, Ricciardo. Hulkenberg ha preceduto l’odiato rivale Kevin Magnussen, in forza alla Haas. A Daniil Kvyat, della Toro Rosso, è stato tolto l’ultimo giro della Q2, ma non sarebbe comunque approdato alla Q3. Seguono Lance Stroll, della Racing Point, e il compagno di squadra di Magnussen, Romain Grosjean.

Il primo degli esclusi dalla Q1 è il nostro Antonio Giovinazzi, che, tuttavia, si toglie almeno la soddisfazione di vincere la battaglia interna all’Alfa Romeo Racing con Kimi Raikkonen. Il finlandese, vincitore ad Austin lo scorso anno con la Ferrari, è diciassettesimo. Sergio Perez in difficoltà: il messicano della Racing Point non ha passato il taglio, a differenza del compagno di squadra, Stroll. Perez si è inserito tra i due piloti della Williams, George Russell e Robert Kubica.  

Le qualifiche minuto per minuto 

23.01 Pole position per Valtteri Bottas!

22.59 Grande tensione per una qualifica apertissima.

22.58 Bottas, in pole provvisoria, sarà l'ultimo a ripetersi. 

22.57 Tutti in pista per il gran finale della Q3.

22.56 Basterà a Bottas il tempo colto nel primo tentativo? Vettel si trova a soli 12 milliesimi dal finlandese.

22.54 Ora è tempo di rientrare ai box prima dell'ultimo, decisivo, tentativo. 

22.52 Bottas in pole provvisoria, davanti a Vettel e Verstappen. Quarto Leclerc, quinto Hamilton. 

22.50 Hamilton sarà il primo dei piloti di testa a cogliere un crono.

22.49 Tutti in pista con le prestazionali soft, ovviamente.

22.48 Ci siamo: inizia la Q3.

22.44 Un incontro ravvicinato tra Kvyat, Hamilton e Verstappen è stato notato dai commissari. 

22.40 Questi gli eliminati alla Q2: Kvyat, Hulkenberg, Magnussen, Stroll e Grosjean.

22.38 Il primo pilota a rischio è al momento Magnussen.

22.37 Anche i primi classificati riguadagnano la via della pista. 

22.36 Tranne i primi sei classificati, tutti in pista.

22.34 A breve i piloti torneranno in pista per l'ultimo tentativo nella Q2.

22.33 Questa la zona eliminazione al momento: Kvyat, Ricciardo, Stroll, Hulkenberg e Grosjean. 

22.31 Albon coglie il miglior tempo, con il favore della mescola: calza le rosse.

22.31 Verstappen secondo. 

22.30 Prima posizione per Hamilton; alle sue spalle Bottas, Vettel e Leclerc.

22.28 Gomme gialle anche per Verstappen.

22.27 Stessa scelta anche per Leclerc e le due Mercedes di Bottas e Hamilton.

22.26 Vettel sceglie le gialle per la Q2.

22.25 Ci siamo: inizia la Q2.

22.18 Questi gli eliminati alla Q1: Giovinazzi, Raikkonen, Russell, Perez e Kubica. 

22.16 Due minuti al termine.

22.14 Quasi tutti ai box in attesa dell'ultimo tentativo della Q1. Hamilton è tra i piloti ancora in pista. 

22.13 Questa la zona eliminazione al momento: Raikkonen, Giovinazzi, Perez, Russell e Kubica. 

22.11 Leclerc non si migliora per un errore nel settore centrale. 

22.10 Quarto Vettel.

22.09 Hamilton coglie il miglior tempo; terzo Bottas.

22.08 Verstappen sale al comando. 

22.07 Leclerc terzo, alle spalle di Sainz e Albon.

22.06 Anche Bottas e Hamilton con le rosse.

22.05 Vettel in pista con le rosse.

22.03 Leclerc balza al comando, ma non è ancora un tempo competitivo. 

22.02 Il primo tempo è l'1'38"302 di Kubica.

22.01 Fuori subito anche Leclerc, che ha saltato le FP3 per un problema al motore.

22.01 Kubica è il primo a scendere in pista.

22.00 Semaforo verde: al via la Q1.

Le qualifiche del Gran Premio degli USA 2019 di Formula 1 sono alle porte, e la domanda è d'obbligo: chi è il favorito per la pole position ad Austin? A guardare la seconda sessione di prove libere di ieri, Lewis Hamilton sembrerebbe godere di un vantaggio sulla concorrenza, ma, a ben vedere, il suo giro lanciato è stato fortemente condizionato dalla scia di Robert Kubica, che ha permesso all'inglese della Mercedes di avere un vantaggio di circa 2/3 decimi sulla concorrenza.

Tre decimi che, guarda caso, sono esattamente il distacco rimediato nelle FP2 dal secondo classificato, il ferrarista Charles Leclerc. Il vantaggio sul dritto della Rossa, sebbene meno importante che in Messico, potrebbe rappresentare comunque un asso nella manica per la Rossa e consentire a Leclerc e a Sebastian Vettel di imporsi in qualifica. Supposizioni, queste, che hanno trovato fondamento nei risultati delle FP3 di oggi, che hanno tuttavia visto anche il problema alla power unit a Leclerc. 

Se la Ferrari dovesse effettivamente totalizzare una nuova prima fila, o quantomeno una pole position, si troverebbe con tutta probabilità ad affrontare la sfida di gestire la gara con un passo inferiore a quello mostrato dalla Mercedes, velocissima con tutti i compound scelti da Pirelli per il Gran Premio degli Stati Uniti. La discrepanza tra il ritmo sul giro secco e il passo gara, con Ferrari avvantaggiata nel primo caso e Mercedes nel secondo, potrebbe dare vita ad un weekend di gara interessante. 

Nella mischia, almeno oggi, potrebbe inserirsi anche Max Verstappen: la Red Bull si è dimostrata veloce sul giro secco, e l'olandese, al top nella terza sessione di prove libere, vorrà sicuramente rifarsi della débâcle del Messico, con la pole position vanificata dalla penalità di tre posizioni in griglia e la gara tra luci e ombre. Gli ingredienti per delle qualifiche entusiasmanti, insomma, ci sono tutti; per scoprire chi avrà la meglio bisognerà attendere la serata italiana.

Le qualifiche prenderanno il via alle 22.00 italiane. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento