FORMULA 1

F1: Jerez Day 2, la Ferrari continua ad andare forte

-

Seconda giornata. Secondo buon auspicio. Sebastian Vettel e la sua SF 15-T davanti a tutti

F1: Jerez Day 2, la Ferrari continua ad andare forte

Una rondine non fa primavera, come si dice, ma la stagione 2015 per Ferrari sembra iniziare davvero con i migliori auspici. Per la seconda giornata consecutiva Sebastian Vettel e la SF15-T si sono issati davanti a tutti a Jerez de la Frontera.


Il tedesco è riuscito a girare, con un treno di gomme in mescola media, in 1'20"984, creando un grosso gap tra sé e gli inseguitori. Ha percorso ottantanove giri.
Alle spalle della Rossa continua a stupire la Sauber: Felipe Nasr ha montato le gomme a mescola morbida sulla sua C34 e ha segnato 1'21"867 che gli è valso un secondo posto. La squadra di Hinwil, dunque, ha concesso il bis del risultato ottenuto ieri da Marcus Ericsson.

 

Terzo tempo per Valtteri Bottas e la Williams FW37 che con gomme morbide ha fermato il cronometro sull' 1'22"319.

 

Con i suoi 91 giri, Lewis Hamilton è stato il pilota più attivo della giornata, ma da segnalare un guasto sulla Mercedes W06 Hybrid che lo ha fatto scivolare in quarta posizione con un 1'22"490.

 

In crescita la Toro Rosso STR10. Il volante oggi è passato nelle mani di Max Verstappen, che è riuscito a percorrere una settantina di giri senza problemi, ritoccando anche di oltre un secondo il tempo fatto segnare da Carlos Sainz Jr, il più attivo quando la pioggia ha bagnato l'asfalto.

 

Tempi alti per la Lotus E23 Hybrid  condotta da Pastor Maldonado. Il suo best è stato di 1'25"802.

 

In coda al gruppo ci sono la McLaren-Honda e la Red Bull.


Classifica tempi 2°giornata

1. Sebastian Vettel, Ferrari, 1m 20.984s, 88 giri
2. Felipe Nasr, Sauber, 1m 21.867s, 89 giri
3. Valtteri Bottas, Williams, 1m 22.319s, 61 giri
4. Lewis Hamilton, Mercedes, 1m 22.490s, 91 giri
5. Max Verstappen, Toro Rosso, 1m 24.167s, 73 giri
6. Pastor Maldonado, Lotus, 1m 25.802s, 41 giri
7. Jenson Button, McLaren, 1m 54.655s, 6 giri
8. Daniil Kvyat, Red Bull, No time, 18 giri

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento