Formula 1

F1: visita al museo dedicato a Michael Schumacher

-

Una delegazione di alcuni Scuderia Ferrari Club ha visitato il museo dedicato a Michael Schumacher. Ecco com'è andata

Era atteso da tempo il Museo dedicato a Michael Schumacher e finalmente una delegazione di alcuni Scuderia Ferrari Club è riuscita nell'intento di visitarlo, ma sopratutto portare la testimonianza di quanto sia grande l'affetto che lega i tifosi a Michael. Lo scorso 17 luglio la Scuderia Ferrari Club Caprino Bergamasco, con un nutrito numero di associati e accompagnati da Mauro Raccanello Presidente del Ferrari Club Varese e dal Presidente della S.F.C. Cernusco sul Naviglio, Giulio Ciceri, si sono recati a Coloni in visita al Museo dedicato all’indimenticabile campione Michael Schumacher. La comitiva è stata accolta calorosamente dal direttore del centro, Dott. Strohmenger, su precise indicazioni di Sabine Kehm, la ex addetta stampa e manager di Michael e di Mick Schumacher, in quanto lei stessa impossibilitata a partecipare a causa dei molti impegni. Il museo si articola su varie sezioni: in una abbiamo visitato la particolare collezione privata del mitico campione.

Una collezione unica con tutti i suoi cimeli nei quali si racconta la sua incredibile carriera. In teche di vetro sono esposti i guanti, i caschi, le tute, addirittura i pass indossati da Michael nella sua carriera di pilota di F.1, e poi ancora i kart, la sua prima F.3, nonché la Benetton con la quale vinse il suo primo titolo nel 1994, e poi le Ferrari… Non mancava assolutamente nulla. Che dire dei bellissimi video esclusivi? Senza pudore si può dire che la commozione sia facile assalitrice con quelle sensazioni di un passato ancora ben presente nella mente di tutti. Alcuni hanno sospeso la visione dei filmanti per non far trasparire la commozione al pensiero di cosa sia oggi Michael e in che condizioni versi. E' un viaggio nell'anima, che colpisce nel profondo gli appassionati e non. Il Ferrari Club Caprino ringrazia di vero cuore la Dott.ssa Sabine ed il Direttore per la loro grande disponibilità ed il riguardo avuto nei confronti degli ospiti. Un piccolo pezzo di questo museo, su precisa richiesta dello staff (Giulio Carissimi in testa) è stato fatto dono di uno dei Banner che fanno da contorno alla Mostra, il quale sarà appeso nella sede di Caprino Bergamasco, a testimonianza della partecipazione.

Il Direttore del museo si è mostrato molto commosso dalla presenza degli italiani e dallo sventolare del famoso SCUDO FERRARI, che ha accompagnato sempre nelle spedizioni e nelle vittorie di Michael, ci informava inoltre che questa è stata la prima visita di un club Ferrari a fare visita al Museo di Michael Schumacher. Consiglio a tutti i club ed ai milioni di tifosi di Michael di approfittare di questa grandiosa opportunità, assicuro che ne vale la pena. Intanto ecco alcune immagini della visita in anteprima.

Forza Michael.

Giulio Carissimi & Paolo Magni

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento