Formula 1

Formula 1 2019: Ferrari, svelata la SF90

-

La Ferrari ha tolto i veli alla SF90, la sua monoposto per la stagione 2019 di Formula 1. Ecco foto e dettagli

Il giorno più atteso dai tifosi della Rossa è finalmente arrivato: la Ferrari ha tolto i veli alla SF90, la sua monoposto per la stagione 2019 di Formula 1. Il nome, come anticipato ieri, è un omaggio all'epopea di Enzo Ferrari: quest'anno ricorrono infatti i 90 anni dalla fondazione della squadra corse del Drake, nel 1929. 

La prima nata della gestione di Mattia Binotto come team principal della Ferrari presenta una colorazione opaca inedita per la Rossa, ma già vista sulla Red Bull in passato. Anche sulla Ferrari SF90 si notano le novità frutto del regolamento per la stagione 2019 di Formula 1, come l'ala anteriore, di 200 mm più larga, di 20 mm più alta e dalla struttura semplificata, con soli cinque flap per lato. 

L'obiettivo è naturalmente la vittoria del titolo, per riportare a Maranello un'iride che manca dal 2007 nel campionato piloti e dall'anno successivo per quanto riguarda quello costruttori. Un'assenza di oltre dieci anni, cui la squadra guidata da Mattia Binotto cercherà di porre fine imparando dagli errori del passato. 

"La macchina è bellissima, partendo dal 2018 abbiamo ottenuto ottimi risultati - spiega Binotto -. L'auto è una evoluzione dello scorso anno, abbiamo lavorato sodo sui dettagli, il retro è molto rastremato grazie anche al lavoro che non si vede. L'installazione della power unit, delle componenti. Abbiamo un pilota esperto, uno giovane, abbiamo un team eccezionale". 

La Ferrari SF90 sarà affidata ad una coppia di piloti inedita. Accanto al confermato Sebastian Vettel, 31 anni e quattro titoli in carriera conquistati con la Red Bull, ci sarà il giovanissimo Charles Leclerc, in arrivo dall'Alfa Romeo ex Sauber. Leclerc, con i suoi 21 anni, è il secondo alfiere più giovane di sempre a vestire i colori della Rossa in F1. 

"Siamo tutti molto emozionati, abbiamo già visto alcune componenti la scorsa stagione e vederla mi fa venire voglia di guidarla - ha spiegato Sebastian Vettel -. E' bello vedere come il team abbia lavorato così bene. Che tipo di rapporti ti aspetti con Leclerc e Binotto? Con Mattia ci conosciamo bene da tanti anni ed anche con Piero Ferrari il rapporto è ottimo. Negli ultimi 5 anni abbiamo lavorato bene e sicuramente andremo bene anche in futuro. Charles è un professionista e sono sicuro che lavoreremo bene assieme".

"Sono estremamente emozionato di partire con questa nuova avventura, naturalmente ho sempre sperato di poter guidare una Ferrari - ha spiegato Charles Leclerc -. Sono cresciuto con la FDA con l'obiettivo di poter salire un giorno su questa macchina e finalmente ci sono arrivato. Credo per me sia una grande opportunità, posso imparare molto da lui e sono certo che la nostra sarà una stagione esaltante". 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento