gp spa 2014

F1 Belgio 2014: fenomeno Ricciardo, l'australiano vince ancora. A Vettel rimane la polvere

-

Ancora una volta Ricciardo si conferma uno straordinario pilota e vince con la Red Bull il GP del Belgio sul leggendario circuito di Spa. Rosberg porta a casa punti importantissimi e la Williams torna sul podio con Bottas

F1 Belgio 2014: fenomeno Ricciardo, l'australiano vince ancora. A Vettel rimane la polvere

Ore 15:30

Ancora una volta Daniel Ricciardo si conferma uno straordinario pilota e vince con la Red Bull il GP del Belgio sul leggendario circuito di Spa. Rosberg porta a casa punti importantissimi con un secondo posto che dopo il contatto al primo giro con Hamilton potevano sfumare nel nulla e la Williams torna sul podio con Bottas, che si porta a casa un bel terzo posto.

 

Negli utlimi due giri però tutte le telecamere del circuito erano puntate su uno strano quartetto che ha mandato in scena uno spettacolo unico, che non si vedeva da tempo in F1. Le due McLaren di Button e Magnussen si battaono ruota a ruota con la Ferrari di Alonso e la Red Bull del Campione del Mondo Vettel in una serie di sorpassi e controsprassi in successione che lasciano il pubblico con il fiato sospeso. In un momento le quattro monoposto erano addirittura schierate l'una a fianco all'altra, con Alonso costretto a mettere le ruote nell'erba. Alla fine di questo scontro il vincitore è Vettel, quinto, seguito da Magnussen, sesto, Button, settimo, e Alonso che rimane indietro solo ottavo. 

 

Ore 15:15

Ricciardo dà ancora una volta prova di essere un grande pilota e rimane in testa alla corsa con sicurezza. Alle sue spalle l'attuale leader del mondiale Rosberg con la Mercedes, poi Raikkonen, Bottas, e Magnussen. Gara più difficile del previsto per Alonso, quarto, seguito dalla McLaren di Button, dalla Red Bull di Vettel e dalla Force India di Perez.

 

Ore 15:00

Ricciardo si ferma ai box per un pit stop e rientra in pista in seconda posizione. Bottas guadagna la prima posizione con la Williams, mentre in terza posizione troviamo Rosberg che piano piano sta risalendo lo schieramento. Raikkonen è quarto, seguito da Vettel, poi Button, Magnussen, Hulkenberg e Alonso. Hamilton rimane 16°. 

 

Bottas entra ai box, perde la prima posizione e rientra in pista quinto. Ricciardo riguadagna la prima posizione. Nel corso del 30° giro dei 44 previsti troviamo la Red Bull di Ricciardo in prima posizione, seguito dal leader del mondiale Rosberg, poi Raikkonen, Vettel, Bottas, Button, Magnussen, Alonso, Hulkenberg, Perez, Kvyat, Vergne e Massa.

 

Ore 14:45

Siamo nel corso del 22° giro dei 44 previsti. Ricciardo mantiene la testa della corsa inseguito dalla Ferrari F14 T di Raikkonen che finalmente troviamo a combattere nelle prime posizione. Poi Vettel che però è sempre più insidiato dalla Williams del combattivo Bottas. In quarta posizione troviamo il giovanissimo Magnussen e poi Alonso. Hamilton vede la sua gara sempre più in salita, inchiodato in diciassettesima posizione. Rosberg è quinto e dopo la sostituzione dell'ala anteriore non sembra riuscire a recuperare posizioni. Button sesto. Raikkonen si ferma ai box e rientra in settima posizione.

 

Ricciardo continua a rimanere in testa in maniera sicura, poi Bottas, Alonso, Rosberg. Intanto Raikkonen supera Button e si porta in quinta posizione. Vettel è solo settimo, mentre Hamilton rimane nelle retrovie: è 16°. Rosberg riesce a superare Alonso e si porta in terza posizione.

 

Ore 14:30

I piloti si sono fermati per la prima sosta ai box e si sono mischiate le carte. Attualmente Ricciardo si trova in testa, seguito da Raikkonen, Vettel, Rosberg, Bottas, Magnussen, Vergne, Alonso, Perez, Button, Kvyat, Gutierrez, Hulkenberg. Hamilton intanto è risalito in sedicesima posizione. 

 

Ore 14:15

Il GP di Spa si rivela molto emozionante fin dai primi giri e ricchissimo di colpi di scena. Rosberg con l'ala danneggiata rimane in testa alla corsa, seguito dalle due Red Bull di Vettel e Ricciardo che sembrano particolarmente agguerrite. Poi Alonso, Bottas che si lancia all'attacco del ferrarista e Raikkonen.

 

Bastano pochi minuti e Bottas con una Williams molto competitiva ha la meglio su Alonso, portandosi in quarta posizione. Fernando scala in quinta posizione seguito dal compagno di squadra Raikkonen. Intanto Ricciardo supera (per l'ennesima volta) il campione del mondo Vettel e si porta in seconda posizione.

 

Rosberg entra ai box per il cambio gomme ma anche per sostituire l'ala danneggiata al primo giro nel contatto con Hamilton. 

 

Ore 14:00

Pioviggina sul circuito di Spa-Francorchamps. Semaforo verde. Hamilton fa un'ottima partenza e si porta in testa alla corsa ai danni del compagno di squadra Rosberg che si trova secondo. Seguono Vettel, Alonso e Ricciardo.

 

Colpo di scena già nel corso del primo giro. Le due Mercedes iniziano a battagliare, Rosberg attacca Hamilton ma il britannico chiude troppo la traiettoria. L'ala di Roberg impatta contro la posteriore sinistra di Hamilton che si buca. Rosberg con l'ala danneggiata passa in testa seguto da Vettel, Alonso e Ricciardo. Hamilton entra ai box per sostituire la gomma bucata nel contatto.

 

Ricciardo al quarto giro attacca Alonso e lo passa, guadagnando la terza posizione e lanciandosi all'attacco del compagno di squadra Vettel. Rosberg mantiene la testa della corsa. Hamilton è finito 19° e si lancia in un'ennesima disperata rimonta.

La classifica del GP del Belgio 2014 aggiornata dopo la penalizzazione di Kevin Magnussen

1 Daniel Ricciardo Red Bull Racing-Renault 1:24:36.556

2 Nico Rosberg Mercedes +3.3 sec
3 Valtteri Bottas Williams-Mercedes +28.0 sec
4 Kimi Räikkönen Ferrari +36.8 sec
5 Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault +52.1 sec
6 Jenson Button McLaren-Mercedes +54.5 sec
7 Fernando Alonso Ferrari +61.1 sec
8  Sergio Perez Force India-Mercedes +64.2 sec
9  Daniil Kvyat STR-Renault +65.3 sec
10 Nico Hulkenberg Force India-Mercedes +65.6 sec
11 Jean-Eric Vergne STR-Renault +71.9 sec
12 Kevin Magnussen McLaren-Mercedes +74.2 sec
13 Felipe Massa Williams-Mercedes +75.9 sec
14 Adrian Sutil Sauber-Ferrari +82.4 sec
15 Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari +90.8 sec
16 Max Chilton Marussia-Ferrari +1 giro
17 Marcus Ericsson Caterham-Renault +1 giro
18  Jules Bianchi Marussia-Ferrari +5 giri
Ritirato Lewis Hamilton Mercedes
Ritirato Romain Grosjean Lotus-Renault
Ritirato Pastor Maldonado Lotus-Renault 1
Ritirato Andre Lotterer Caterham-Renault 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento