Formula 1, è scomparso Frank Williams

Formula 1, è scomparso Frank Williams
Diletta Colombo
Sir Frank Williams, fondatore dell'omonima scuderia, è morto. Aveva 79 anni
28 novembre 2021

La Formula 1 piange una delle figure più rappresentative di un'era che non c'è più. Sir Frank Williams, il fondatore dell'omonima scuderia, è scomparso all'età di 79 anni. L'annuncio è stato dato dal team nel pomeriggio di oggi. Williams è stato ricoverato in ospedale nella giornata di venerdì, ed è morto nella mattinata di domenica, circondato dall'abbraccio della sua famiglia. "La Williams è molto addolorata per la scomparsa del proprio fondatore, Sir Frank Williams", commenta il CEO del team di Grove, Jost Capito.

"Sir Frank era una leggenda e un'icona del nostro sport. La sua morte rappresenta la fine di un'era per il nostro team e per la F1. Era unico, un vero pioniere. Nonostante si sia trovato ad affrontare delle forti avversità nella sua vita, ha condotto la nostra scuderia a vincere 16 titoli mondiali, rendendoci uno dei team di maggior successo nella storia dello sport. I suoi valori, come l'integrità, il lavoro di gruppo e una forte indipendenza e determinazione, restano il fulcro morale del nostro team e rappresentano la sua eredità, così come lo è il nome della famiglia Williams, sotto cui corriamo con orgoglio. Ci stringiamo alla famiglia Williams in questo momento difficile".

Nato nel 1942, Sir Frank Williams ha fatto la storia dei team privati, costituendo, nel 1977, l'omonima scuderia, destinata a riscuotere ben presto un grande successo. Tra il 1980 e il 1982 arrivarono due titoli mondiali piloti, con Alan Jones e Keke Rosberg, e altrettante iridi costruttori. La vita di Williams, però, era destinata a prendere una direzione inaspettata, quanto tragica. Nel 1986, in seguito a un gravissimo incidente automobilistico, fu confinato su una sedia a rotelle. Le inevitabili difficoltà attraversate dopo lo schianto non gli impedirono, però, di mantenere salde le redini della sua scuderia. A fine 1986 arrivò un altro mondiale costruttori, bissato nel 1987, anno in cui Nelson Piquet colse anche il titolo piloti.

Il periodo d'oro della Williams arrivò negli anni Novanta, con gli straripanti successi di Nigel Mansell nel 1992 e di Alain Prost nel 1993 e la doppietta mondiale con due figli d'arte, Damon Hill e Jacques Villeneuve, nel 1996 e nel 1997. Ma in quella decade d'oro la Williams visse anche la sua pagina più nera, con la morte di Ayrton Senna a Imola nel 1994. L'ultima parte della storia della famiglia Williams alla guida della propria scuderia, nell'era dell'ibrido, racconta di grandi difficoltà, e della decisione di lasciare andare il team, per consentirgli la sopravvivenza in una F1 molto diversa da quella che ne aveva visto la nascita. La cessione a Dorilton Capital fu un ultimo atto d'amore a chiusura di una storia irripetibile. 

Ultime da Formula 1

Argomenti