Gp dell'Emilia Romagna

Formula 1, Hamilton: "Non mi aspettavo di battere le Red Bull"

-

Lewis Hamilton è sorpreso per essere riuscito a conquistare la pole nelle qualifiche del Gran Premio dell'Emilia Romagna, mentre Sergio Perez e Max Verstappen gli lanciano la sfida per la gara di domani

Formula 1, Hamilton: Non mi aspettavo di battere le Red Bull

Al termine delle qualifiche Lewis Hamilton ha commentato la sua novantanovesima pole della carriera nelle qualifiche del Gran Premio dell'Emilia Romagna, dove come in Bahrain è riuscito a fare la differenza e battere la Red Bull che anche oggi sembrava aver qualcosa in più rispetto alla Mercedes.

“Giornata grandiosa. Non mi aspettavo assolutamente che fossimo davanti alle Red Bull. Questo weekend sono andate velocissime. Ad un certo punto erano avanti 6 decimi e non sapevamo come batterli. Ma la macchina è andata molto meglio dall’inizio. Grande rispetto per il team e per il loro duro lavoro per accorciare il distacco".

L'inglese non è preoccupato per una Red Bull che potrebbe diversificare la strategia in gara, ed è convinto di poter conquistare la seconda vittoria consecutiva del 2021. "Adoro la sfida. Mi piace avere finalmente le Red Bull lì. Renderà complicata la strategia. Hanno un grande passo gara, sono sembrati forti nel long run, ma anche il nostro non è male".

Infine Hamilton ha spiegato come ha fatto ad ottenere la prima pole della stagione. "Sono contento, il mio primo giro è stato molto bello e molto pulito. Potevo migliorare nel secondo giro, non è stato buono come il primo. Ma quando ho saputo che ho fatto la pole ero molto grato”.

 

Nonostante abbia conquistato la prima fila, Sergio Perez non è contento al cento per cento delle sue qualifiche. "Complimenti al team, ieri ho commesso un errore e li ho fatto lavorare sodo nel corso della giornata. Bel recupero da parte mia, stiamo mostrando dei progressi, non mi sarei mai aspettato di essere qui oggi considerato dove eravamo ieri. Siamo migliorati, è importante partire dalla seconda posizione. Ma sarei anche potuto essere in pole, ho fatto un errore all’ultima curva"

Il messicano crede che la Red Bull deve sfruttare di poter giocare con due punte contro Hamilton. "Tutto positivo, ma dobbiamo continuare a progredire. Ma quello che conta è domani. Gara? Tutto può accadere, potremo avere strategia diversa rispetto a Lewis e Max. Vediamo cosa potremo fare, la cosa più importante è fare punti e continuare a imparare”.

Si prende la responsabilità per non aver centrato la pole invece Max Verstappen, che lancia il guanto di sfida per la gara a Hamilton“Non sono stato bravo nel Q3, ho fatto un giro pasticciato. Ma non si può essere perfetti ogni volta. Vedremo dove ho sbagliato e cosa è andato storto. Ma non è stata la Q3 più semplice per me. Ma la terza è sempre una buona posizione di partenza. Domani? Sarà interessante. Abbiamo due vetture su gomme diverse vedremo come andranno le cose. Cercheremo di rendere ad Hamilton la vita difficile“.

 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento