Formula 1, Leclerc: "Non sono nessuno per chiedere chiarimenti alla Ferrari"

Formula 1, Leclerc: "Non sono nessuno per chiedere chiarimenti alla Ferrari"
Pubblicità
  • di Massimiliano Amato
Charles Leclerc cerca di smorzare le polemiche per la decisione della Ferrari di non richiamarlo ai box, ma ammette che è deluso per aver sprecato l'occasione di recupere punti su Max Verstappen
  • di Massimiliano Amato
3 luglio 2022

Ai microfoni di Sky Sport F1, Charles Leclerc ha cercato di nascondere la delusione per aver chiuso il Gran Premio di Gran Bretagna al quarto posto, quando fino all'ingresso in pista della safety car aveva la vittoria in pugno.

"È un’altra gara in cui il risultato finale non c’è. Ho fatto di tutto, credo si sia visto. Non so se avrei potuto fare più di così. Io ero la prima macchina al momento della safety car, per me non è stata una buona decisione, ma è andata così".

Il monegasco non rivela cosa si sono detti con Mattia Binotto al termine della gara, e fa i complimento a Sainz per il primo successo in Formula 1. "Io non sono nessuno per chiedere dei chiarimenti alla Ferrari. È stata una gara frustrante, ma oggi è arrivata la prima vittoria di Sainz in carriera e non vorrei che l’attenzione fosse sulla mia delusione, piuttosto che sul suo successo, per Carlos è un momento speciale. Da parte mia, non posso nascondere la mia delusione".

Leclerc però non usa giri di parole per commentare l'a chance sprecata dalla Ferrari per recuperare punti e sfruttare le difficoltà di Max Verstappen. "Penso che sia abbastanza ovvio che abbiamo perso una buona occasione per recupere punti"

Ultime da Formula 1

Da Moto.it

Pubblicità
Caricamento commenti...