trasporti

Abbonamenti bus, treni metro: detrazione in dichiarazione dei redditi

-

Si può detrarre il 19% fino a 250 euro. Lo prevede la Legge di Bilancio 2018

Abbonamenti bus, treni metro: detrazione in dichiarazione dei redditi

L'Agenzia delle Entrate ha di recente ricordato che è in vigore anche per la dichiarazione dei redditi 2019 la detrazione Irpef del 19% per le spese di abbonamento al trasporto pubblico locale, regionale e interregionale fino ad un tetto di 250 euro.

L’agevolazione, introdotta con la Legge di Bilancio 2018, riguarda le spese sostenute direttamente dal contribuente per l’acquisto di un abbonamento del trasporto pubblico, ma anche quelle dei familiari fiscalmente a carico.

Per le detrazioni relative all’acquisto dell’abbonamento da parte dei cittadini e dei familiari a carico dovranno essere conservati il titolo di viaggio e la documentazione relativa al pagamento.

L'agenzia ricorda che non non concorrono a formare reddito di lavoro le somme erogate o rimborsate ai dipendenti o le spese sostenute direttamente dal datore di lavoro per l’acquisto degli abbonamenti per il trasporto pubblico del dipendente e dei suoi familiari.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento