guide

Auto a cambio automatico, Come funziona

-

Come si usa al meglio il cambio automatico durante la guida

Auto a cambio automatico, Come funziona

Da molti anni le auto sono sempre più automatiche, in tutti i sensi. Quello più noto, di automatismo, è nel cambio. Eppure, nonostante siano sempre meno le nuove auto senza cambio automatico, ancora in molti si domandano, perché non lo hanno ancora scelto “il cambio automatico come funziona”. Magari cercano su internet informazioni, sulle auto con cambio automatico, sul come si usa. In realtà la guida con il cambio automatico è molto più semplice, rispetto al manuale. Seconda domanda è spesso “come si guida con il cambio automatico?”. Bene, è la risposta, in leggerezza e senza impegno di movimenti combinati frequenti.

È semplice da usare, il cambio automatico e le differenze rispetto al manuale, seduti alla guida, sono solo in risparmio di attenzioni e manovre fisiche. Partendo dal fondo, ci sono due pedali, acceleratore e alla sua sinistra il freno. Niente pedale frizione da dover gestire. La leva del cambio automatico? Esiste ma si usa poco ed è spesso un interruttore o cloche. In genere alla destra del conducente, sul tunnel centrale o a lato dello sterzo. Per capire il cambio automatico come funziona si leggono le lettere, riportate nel comando da usare con le mani: P, D, N, R, che sono replicate in genere nel quadro strumentazione e significano: P la Trasmissione bloccata, D la guida con cambiate automatica, N la Folle ed R la Retromarcia.

Come si guida con il cambio automatico, dicevamo. Se il selettore è sul volante, come per molte auto tedesche ma non solo, basta tirare verso di sé la leva e poi spostarla per selezionare la marcia. Se il selettore è a fianco del sedile, normalmente è presente un pulsante da premere, per sbloccare la leva e metterla in posizione desiderata. Ci sono poi i paddle a volante pratici per chi voglia inserire o scalare marce rapidamente, senza attendere l’automatismo: basta un dito e una piccola pressione, certi cambi sportivi sequenziale.

In ogni caso, per avviare il motore bisogna essere in P o N, non su altre marce. Poi per partire, con il cambio automatico, basta avere il piede sul pedale del freno e mettere in posizione Drive. L’auto inizia a muoversi dando gas. Proprio secondo il movimento del pedale acceleratore e del freno, da usare liberamente, si inseriscono autonomamente i rapporti giusti. Per parcheggiare con il cambio automatico, o fare manovra, è utile fermarsi e posizionare il selettore del cambio in posizione in Retro quando serve e poi in Drive.

Sempre essendo a ruote ferme durante la “cambiata” tra i due. Con il cambio automatico, prima di spegnere l’auto, bisogna tenere premuto il freno e mettere in posizione P, che non fa scorrere l’auto spenta. Mediamente, la “difficoltà” nelle auto con cambio automatico, è ricordarsi di passare da P a D o R, avendo vettura ferma, con freno premuto. Non si mette in P o R mentre l’auto è in movimento. Come non si usa d’istinto (vecchio, capita) il piede sinistro rapido sull’ampio pedale freno come se cercassimo la frizione per scalare.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento