CONCEPT CAR

Buick Envision Concept

-

Dagli USA un prototipo ibrido che potrebbe conquistare il mercato cinese

Buick Envision Concept
Difficilmente la vedremo sulle nostre strade, ma la nuova Buick Envision che sarà presentata al Salone di Shanghai 2011 rappresenta una interessante proposta nel segmento delle Sport Utility premium.

Per il momento confinata al ruolo di concept car, il nuovo modello, una volta epurato dei dettagli da salone (come le porte ad apertura verticale), potrebbe comunque debuttare ovunque il marchio Buick è popolare, Cina compresa.

Un mercato, quello più grande del mondo, all'interno del quale Buick potrebbe arrivare con tecnologie ibride di ultima generazione, le stesse utilizzate per dare movimento alla Envision Concept: sotto al cofano del SUV, infatti, pulsa un 2.0 turbo benzina ad iniezione diretta abbinato a due motori elettrici integrati nel cambio automatico sequenziale ad otto rapporti.

Una soluzione molto efficiente, perchè evita e consente alla vettura di spostarsi in modalità completamente EV nelle manovre da fermo o alle basse velocità. Il sistema elettrico, ovviamente, lavora anche in abbinamento a quello termico, fornendo qualche cavallo in più nelle ripartenze.

Interessante la soluzione messa a punto per ricaricare le batterie: la vettura è una hybrid plug-in il cui pieno può essere fatto attraverso la normale corrente domestica, ma le fonti di energia non si limitano a questo. Sul tetto un pannello fotovoltaico permette alla Envision di alimentare i servizi partecipando alla ricarica della batteria durante il movimento della vettura.

Tra gli obiettivi progettuali del nuovo veicolo si segnala la volontà di alleggerire il corpo vettura utilizzando particolari in fibra di carbonio e speciali lege metalliche. Di pari passo è stato portato avanti lo sviluppo della ciclistica, che sfoggia un sistema di sospensioni a regolazione elettromagnetica (MRC) che lavora in simbiosi con la trazione integrale a controllo elettronico.

La vettura si contraddistingue per la presenza di gruppi ottici a led anteriori e posteriori, cerchi da 22" ed interni molto moderni, in cui tutti gli occupanti possono condividere una unica connessione al web attraverso il wifi e navigare direttamente dallo schermo OLED della vettura. Interessante la presenza di telecamere in luogo degli specchietti retrovisori: tra le particolarità hanno quelle di riuscire a monitorare la presenza di vetture nell'angolo cieco segnalandole al conducente.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento