Promozioni

Carburanti: ancora sconti nel weekend

-

Questo fine settimana continuano le promozioni sul costo dei carburanti. eni offre la benzina a 1,650 €/l e il diesel a 1,550. Gli sconti però risultano in parte compromessi dai rincari dei prezzi effettutati in settimana

Carburanti: ancora sconti nel weekend

Ormai gli automobilisti ed i motociclisti italiani si sono abituati. Sanno che fare il pieno nel fine settimana conviene, grazie alle numerose iniziative promozionali proposte dalle diverse Compagnie petrolifere.

Questo weekend eni ha comunicato che il prezzo effettuato da tutte le stazioni iperself aderenti all’iniziativa sarà pari a 1,650 euro/l per la benzina e a 1,550 per il diesel. L’offerta è valida fino ad esaurimento scorte dalle ore 13:00 di sabato 21 luglio fino alle 7:00 di lunedì 23 luglio.


Esso, sull’esempio del market leader eni, ha deciso ora di strutturare la sua offerta sui carburanti per tutti i weekend d’estate fino al 3 settembre. Anche questo fine settimana quindi tutte le stazioni Esso Iperself che aderiscono all’iniziativa offriranno benzina, gasolio ed E-Diesel durante gli orari di chiusura del distributore con uno sconto di almeno 21 cent/l rispetto al prezzo provinciale consigliato dalla Compagnia al gestore per la modalità servito.

L’offerta è valida in questo caso dalla pausa pranzo di oggi, venerdì 20 luglio, fino all’apertura di mattino del lunedì, naturalmente fino ad esaurimento scorte. Per conoscere la lista della stazioni di servizio della Penisola che partecipano alla promozione è sufficiente consultare il sito internet della Compagnia.


Anche Q8 promette prezzi vantaggiosi presso le stazioni di rifornimento automatiche Q8 easy. Per conoscere il prezzo praticato in questo caso è sufficiente andare sul sito ufficiale della Compagnia, mentre IP dall’apertura del venerdì alla chiusura del sabato offre uno sconto fino a -16 cent/l per ogni litro di carburante acquistato in numerose stazioni della Penisola, anche durante l’orario di apertura e anche in modalità servito. Inoltre dal 6 fino all’1 settembre, tutti i venerdì e sabato, la Compagnia offre 3 punti Nectar anzichè 1 per ogni litro di carburante e ogni euro di lubrificante acquistati.

Occorre aggiungere però che gli sconti praticati dalla diverse Compagnie iniziano ad essere almeno in parte vanificati dai generali rincari dei prezzi dei carburanti effettuati durante la settimana. Mentre i prezzi scendono nel weekend insomma grazie alle promozioni, i listini vengono ritoccati verso l’alto durante la settimana lavorativa.


I prezzi di benzina e diesel dei diversi marchi risultano infatti ovunque in crescita, compresi quelli praticati dalle compagnie no logo. Il prezzo medio in modalità servito della verde si attesta a quota 1,839 euro/l, mentre quello del diesel si ferma a 1,738, con il GPL venduto mediamente a 0,751. Il costo massimo della benzina rilevato nel Paese arriva però fino a 1,924 euro/l e quello del diesel a 1,783, con il GPL che può arrivare a punte di 0,788.

  • mck4, Corsico (MI)

    x tdname e ghero

    ma scusate un attimo..secondo voi perchè hanno deciso di fare ste offerte nel fine settimana? Perchè sono gentili? E' vero, le tasse fanno molto, ma le aziende ci marciano su e zitte zitte ti alzano di 20/30 cent/L il prezzo e tu ti inc**** con il governo e bona, loro ne escono comunque puliti! Ma non è così! La gente negli ultimi mesi ha ridotto di molto i rifornimenti, e molti si sono detti "dai uso i mezzi pubblici invece della macchina", e il consumo è diminuito! noi siamo gli unici in europa con sti prezzi, e non solo per le tasse! Perchè siamo fessi! E le aziende lo sanno, ed ecco che ti faccio lo sconto nel fine settimana (e guarda caso ora stanno riducendo lo sconto perchè hanno raggiunto il loro obiettivo), e via con i consumi alle stelle! e il prezzo che torna a 1,85€/L! Le aziende petrolifere non sono diverse da tutte le altre aziende, sono solo più grandi e quindi hanno più potere (semplice regola in economia), ma non hanno potere assoluto! Pensarla così gli permette solo di fare quello che vogliono! Tu compri meno, loro vendono meno! possono alzare i prezzi, è vero, ma tu saresti disposto a fare la stessa quantità di benzina a 2 €/L o di più? o almeno a usare lo stesso la macchina con gli stessi ritmi? Io no! Quindi non posso esagerare sui prezzi, se no vendono di meno (altra semplice regola economica) come è già successo.
  • tdname, Nimis (UD)

    X ghero

    Dev'essere davvero dura da capire che meno persone fanno il pieno (come consigli tu) e più loro DEVONO aumentare il prezzo della benzina, per due motivi:
    1) per incassare sempre uguale pressapoco
    2) non possono far vedere che riescono a vivere benissimo anche con l'eventuale prezzo della benzina dimezzato, perchè altrimenti capiremmo il trucchetto!
Inserisci il tuo commento