Personalità dietro all’auto scelta, Per marca, motore e colore: l’incredibile classifica di uno studio psicologico

Personalità dietro all’auto scelta, Per marca, motore e colore: l’incredibile classifica di uno studio psicologico

Risultati curiosi di uno studio britannico mettono tra gli automobilisti a maggior potenziale di psicopatia, quelli che guidano un’auto elettrica, personalizzata in color oro e di marca tedesca. I più tranquilli? Su una Skoda rossa a benzina

24 novembre 2021

Il mondo dell’auto si può associare a certi ambiti, come la psicologia? È possibile associare certe auto, i motori o i colori delle carrozzerie, a una “certa guida” definibile magari da psicopatico?

È un tema forte, da prendere a modo prima di affermare qualcosa come verità, ma proprio questo mese in Inghilterra è stato pubblicato uno studio che lascia pensare, circa la salute mentale degli automobilisti.

L’indagine ha toccato 2.000 automobilisti, sottoposti a test psicologico e condotta da 3Gem per Scrap Car Comparison. Non abbiamo modo di giudicare nello specifico ambito medico scientifico questa analisi, ma possiamo riportarne i risultati che legano i punteggi, quelli da potenziale psicopatia, alle vetture possedute dai soggetti analizzati.

Marchi, motori e colori

Su una scala che tocca valore massimo 36 e con un campione dove nessuno ha realmente ottenuto risultati “da psicopatico” (ovvero sopra quota 27) i conducenti BMW si sono posizionati a una media oltre 12, seguiti da quelli Audi. Valori che sono un terzo del tetto massimo, entro il lime di “normalità” (che è 18) ma valori comunque ben superiori a tutti gli altri marchi. Con Fiat, Mazda e Honda distanziate, a chiudere la Top5.

Curioso notare che proprio lo studio british, riscontri nelle Case estere il maggior potenziale di psicopatia. A onore del vero, in fondo classifica con valore minimo si trovano i conducenti Skoda (punteggio 3) ma è anche vero che non si leggono nomi di brand premium britannici come Jaguar o Land Rover e Mini.

Altro elemento dell’auto considerato, per correlare il potenziale psicotico alla sua vettura, è la motorizzazione. Incredibilmente, lo studio inglese, vede svettare l’elettrico (a media 16 su 36) seguito dall’ibrido. In coda la guida di auto a benzina.

E' stato considerato anche il colore dell’auto. Qui in effetti al vertice si trovano le auto dorate, colore non comune, davanti a quelle marroni (entrambe a valore 12) mentre in coda ci sono le vetture rosse.

Infine, lo studio inglese ha contato le targhe personalizzate, elemento non presente in tutto il mondo ma che ha visto probabilità tre volte maggiori di mostrare tratti psicopatici, per chi sceglie targa personale invece di standard (valore 13,8 su 36).

Da Moto.it

Argomenti