attualità

Crolla il tetto di una galleria della A26. Il MIT convoca Autostrade

-

Nessun ferito, ma il Ministero convoca d'urgenza Autostrade dopo l'ennesimo episodio che indica uno stato di deperimento di molte infrastrutture

Crolla il tetto di una galleria della A26. Il MIT convoca Autostrade

Una parte del soffitto della galleria Berté lungo la A26 Genova-Gravellona Toce è crollato, sfiorando le automobili in transito. Per fortuna nessun veicolo è stato colpito dai calcinacci, alcune grosse lastre di cemento, distaccatesi dal soffitto, ma la chiusura per alcune ore del tratto da Masone fino al bivio A26/A10 ha provocato parecchi disagi alla circolazione.

Sul caso il ministero delle infrastrutture e dei trasporti ha convocato con urgenza la società Autostrade per l'Italia.

Proprio in quelle ore si stava svolgendo un tavolo tecnico in Regione tra il presidente della regione Giovanni Toti, il sindaco di Genova Marco Bucci, gli assessori competenti e Autostrade per l’Italia. «Questo ulteriore episodio ci lascia allibiti. Da tempo chiediamo di conoscere la situazione di sicurezza di gallerie e viadotti. Ho parlato con il ministro (dei trasporti, ndr) De Micheli che mi pare sia ugualmente allibita», ha dichiarato Toti.

«Mi dispiace profondamente per quanto successo oggi. Daremo massima attenzione a quello che è successo. I tecnici sono subito intervenuti nella galleria e stanno verificando l’accaduto. Procederemo col massimo rigore, su tutti i fronti», ha riferito l’amministratore delegato di Aspi Roberto Tomasi al termine della riunione.

In merito ai pedaggi sulla rete ligure, questione dibattuta da diverso tempo, rimangono gratuiti i tratti autostradali dell'area metropolitana genovese e quelli tra Chiavari e Rapallo (autostrada A12) e tra Masone e Ovada (A26). A queste agevolazioni si aggiungerà dal 2 di gennaio 2020 la riduzione del 50% della tariffa di transito tra i caselli di Varazze e Genova Prà, in ragione della durata e della complessità del cantiere per la messa in sicurezza idrogeologica della frana all'altezza di Arenzano.

  • Tabbe75_1, Medicina (BO)

    COMMENTO SEMPLICE.... CASTEL SAN PIETRO - RICCIONE EURO 7.10 PER 102 KM , MA DI COSA STIAMO PARLANDO , E' UN FURTO , UNA RAPINA LAGALIZZATA , UN REGALO AI GESTORI DEI TRATTI AUTOSTRADALI , MA ANDIAMO A VEDERE CHISONO I GISTEORI AUTOSTRADALI , ANDIAMO A VEDERE CHI SONO I SOCI AL INTERNO DELLE AZIENDE.... POI MI SPIEGATE COME SI FA A DARE UN TRATTO DI ASFALTO CHE VA DA A - B costruito con soldi pubblici , senza possibilita di concorrenza , perche cosa mi venite a dire che il possibile concorrente fa un austrada nuova a fianco ??? cosa serve liberalizzare le concesioni autostradali ??? come si fa a creare concorrenza ??? si sta parlando di niente , in un paese ormai che su quest questioni è alla frutta ..... alla frutta sulla pelle dei cittadini .....andate a fare ...in...###lo , e questo non sono parole volgari , sono le parole da usare , è il modo di controbattere questo sistema che ti crede deficente , non in grado di intendere e di volere , ro##i c####lo del politican correct. le cose stanno cosi punto e basta
Inserisci il tuo commento