mostra aiuto
Accedi o registrati
dakar

Dakar 2018. Live day 14. Walkner vince la Dakar nelle moto. Sainz trionfa nelle auto

-

Cordoba - Cordoba. 284 km complessivi, 119 km di prova cronometrata

Dakar 2018. Live day 14. Walkner vince la Dakar nelle moto. Sainz trionfa nelle auto

Ultima tappa della Dakar 2018 e terza ad anello. Atteso un terreno roccioso con circa 1300 m di altitudine, ma oltre 30 fiumi in secca da attraversare. Proprio questi potrebbero essere l'incognita nella navigazione che terrebbe con il fiato sospeso fino all'ultimo.

Ore 16:20

Sale a quota due il numero di vittorie alla Dakar per Carlos Sainz, lo spagnolo conclude nono a 3',19" da De Villiers che conquista l'ultima prova. 

Ore 15:50

Matthias Walkner ce l'ha fatta! Va all'austriaco la quarantesima edizione della Dakar, mentre Benavides si prende l'ultima speciale in programma. 

Ore 15:30

La situazione sembra essere chiara e senza complicanze al momento. Al-Attiyah è il leader di questo sprint finale e sembra che ci tenga a portarsi a casa un'altra speciale da aggiungere al palmares. Alvarez con la Toyota lo segue a 20", sembra che l'aria di casa faccia bene ai locali. Terz piazza per De Villiers che si prende 48" per il momento. Peterhansel è quarto davanti a Prokop con la Ford a 1',20" e poi troviamo Halpern, un altro argentino su Toyota. Sainz naviga in decima piazza con 2',10" di distacco, seguito a ruota da Despres.

Ore 15:00  

Secondo WP per le auto e De Villiers va al comando della generale con 9" su Alvarez, mentre Al-Attiyah scivola terzo a 14". Sempre quarta piazza per Mr. Dakar a 25" dalla vetta. Prokop adesso è sesto e Sainz ha 2',44" di ritardo in nona piazza. A questo punto sembra si tratti soltanto di formalizzare. 

Ore 14:10

Secondo WP per i motociclisti e Benavides porta avanti la gara con 48" su Price che non molla. A 2',03" adesso c'è Oliveras e subito dietro troviamo Aubert. Il cinque volte campione del mondo enduro Antoine Meo è sceso in quinta piazza a 2',44". Sesto è Mena e settimo Walkner a 4',28"

Ore 13:30

Benavides prende il comando della PS al primo WP con soli 9" di vantaggio su Price. Antoine Meo segue solo 4 secondi più indietro e sembra che sia una bella lotta tra i tre sopravvissuti degli ultimi giorni. Quarto è Oliveras e quinto Aubert che non ha mancato di mettersi in luce in questa Dakar. Farres è sesto e seguito da Duplessis. Ottavo Walkner che accusa 2',07". 

Ore 12:30

Partita la speciale che vedo però un ordine inverso al semaforo. Bisognerà attendere fin verso le 15 per la prima moto, che partirà proprio davanti alla prima vettura.

  • azzurro arancio, Torino (TO)

    Le bicilindriche non andavano più bene.
    Le monocilindriche di grossa cubatura non le faceva più nessuno (i Giapponesi) tranne uno (KTM).
    Infine, visto che è solo una gara di durata e resistenza per piloti e mezzi, hanno fatto correre le 450 che le costruiscono tutti. Logico no !?
    Risultato ?: E'sotto gli occhi di tutti !!!
    Mi ricorda molto un regime politico che per evitare che qualcuno si elevasse e stesse meglio di altri faceva star male tutti!

    Grande KTM !!!
  • edo223, Genova (GE)

    contento per Sainz, conosciuto in più di un paio di occasioni un vero professionista! Contento per il binomio ktm-redbull! Mi spiace per Benavides che ha lottato fino in fondo, meno per i commercianti senz'anima di honda ma la dakar sta meglio nella bacheca di chi crea sogni ed emozioni
Inserisci il tuo commento