attualità

Di Maio incontra i rider: «Via ad assicurazione e paga minima»

-

Il neoministro incontra una rappresentanza dei ciclofattorini nella prima giornata di lavoro

Di Maio incontra i rider: «Via ad assicurazione e paga minima»

La mossa d'esordio del neoministro 5 Stelle Luigi Di Maio nella prima giornata da Ministro del Lavoro è stata quella di incontrare i “rider”, ovvero quei fattorini in bicicletta che affollano le metropoli italiane consegnando soprattutto cibo a domicilio.

A distinguerli dal resto dei lavoratori addetti alle consegne, che certo non se la passano bene anche loro, sono pettorina, zaino e telefonino sempre a portata di mano, pronti a prendere in carico una consegna nel minor tempo possibile.

Ma anche accordi contrattuali da parte delle piattaforme digitali che sinora hanno previsto compensi bassissimi (si va dai 5 ai 7 euro l'ora) e diritti ridotti all'osso, con grande rischio per loro ma anche per gli altri utenti della strada.

«Mi sono insediato al ministero del Lavoro e come primo atto ho voluto incontrare i rider, una categoria di nuovi lavoratori, simbolo di una generazione abbandonata che non ha nè tutele e a volte nemmeno un contratto. Dobbiamo garantire loro l'assicurazione ed una paga minima dignitosa», ha promesso Di Maio.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento