Finanza creativa

Il Comune di Treviso vende auto e moto per fare cassa

-

Mentre alcuni Comuni italiani continuano a sperperare denaro pubblico, mantenendo un numero spropositato di auto blu, altri mettono all’asta scuolabus e moto della Polizia per far quadrare i conti

Il Comune di Treviso vende auto e moto per fare cassa

Troppo spesso si pensa in maniera piuttosto generalizzata che i comuni d’Italia sprechino le risorse pubbliche, a volte realizzando vere e proprie voragini nel bilancio finanziario comunale, difficilmente rimediabili nel corso del tempo.

In realtà, questo drammatico scenario può essere attribuito solo ad alcuni casi specifici. In particolare ad alcuni dei grandi comuni della Penisola, che spesso si ritrovano sommersi dai debiti e in difficoltà economiche enormi, ma nonostante tutto persistono nel fare un utilizzo scriteriato delle risorse pubbliche, continuando a mantenere per esempio un numero spropositato di auto blu.


In altri comuni italiani però, specialmente quelli con un numero di abitanti piuttosto contenuto, la situazione è diametralmente opposta, tanto che si devono spesso ingegnare in ogni modo per reperire risorse economiche e far quadrare i conti.

È il caso dell’amministrazione comunale di Treviso, che proprio in questi giorni ha messo all’asta alcuni mezzi del proprio parco veicoli per reperire fondi in maniera immediata. Alcuni dei pezzi all’asta tra l’altro, risultano particolarmente interessanti non solo per il prezzo ma anche per il valore intrinseco.

Si parte con due Moto Guzzi, che dalle foto sembrerebbero essere delle V 75 SP, immatricolate nel 2000 ed utilizzate normalmente dalla Polizia Locale, per cui viene richiesto un prezzo base di partenza fissato a soli 400 euro. La prima delle due Guzzi ha percorso 38.000 Km, mentre l’altra 42.000. Chiunque fosse interessato a fare un’offerta non deve far altro che compilare l’apposito modulo scaricabile dal sito del comune ed inviarlo alla sede dell’Amministrazione della città di Treviso in allegato ad un’offerta d’acquisto pari o superiore a 400 euro.


L’asta comunale però prevede anche alcuni mezzi a quattro ruote. In particolare vengono offerte 7 Fiat Panda e due mezzi della Protezione Civile: si tratta di una Panda 4x4 che viene offerta con base d’asta fissata a 1.000 euro e di una Subaru Legacy con 65.000 Km sulle spalle che viene proposta ad un prezzo di partenza pari a 2.500 euro.

All’asta del Comune finisce anche uno scuolabus della Cacciamali, storica Azienda italiana che dagli anni ’70 realizza carrozzerie industriali per autobus, che ha percorso 152.790 Km e che viene offerto a partire da 8.000 euro. Messo all’asta anche un Piaggio Porter, veicolo commerciale leggero a quattro ruote, che però risulta incidentato e per questo viene proposto a partire da soli 400 euro.

All’asta anche l’escavatore Ford del Comune, fornito di pala meccanica, con 4.000 ore di utilizzo e offerto a partire da 5.000 euro. L’Amministrazione di Treviso si aspetta di guadagnare dalla vendita di questi mezzi una cifra vicina ai 22.000 euro, che consentirebbe di dare una boccata d’ossigeno alla casse del Comune.

 

Foto Moto Guzzi: Il Gazzettino.it

  • potx83, Caivano (NA)

    Mah...

    Due moto che in 12 anni hanno percorso 38000 e 42000 Km, ovvero circa 3000-3500 Km all'anno... mi verrebbe da chiedere all'amministrazione comunale perche' siano state acquistate. Tra l'altro penso che siano modelli che all'epoca siano costati non poco...
Inserisci il tuo commento