Cronaca

Inseguono l’ambulanza in Porsche per dimostrare che il Covid19 non esiste: denunciati

-

I due negazionisti dovranno rispondere dell’accusa di interruzione di pubblico servizio

Inseguono l’ambulanza in Porsche per dimostrare che il Covid19 non esiste: denunciati

L’autista dell’ambulanza stava trasportando un paziente in crisi respiratoria all’ospedale di Torino quando ha notato sullo specchietto una Porsche Cayenne che seguiva il mezzo di soccorso, con tanto di passeggero che, smartphone in mano, sembrava filmare l’intera scena. Anche quando l’ambulanza ha attraversato una ztl i due a bordo del suv di Porsche hanno continuato nell’inseguimento e quando il personale sanitario e il paziente sono giunti a destinazione, i due sono scesi dalla lussuosa auto, aggredendo gli occupanti dell’ambulanza. “Girate a vuoto solo per seminare il panico – avrebbero detto – il Covid19 non esiste e voi siete parte della messa in scena”. Sul posto, immediatamente, è giunta una pattuglia dei Carabinieri, che ha provveduto a portare i due in caserma, dove sono poi stati denunciati per interruzione di pubblico servizio.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento