anticipazioni

Jaguar C-X75: nuovi dettagli sulla supercar del Giaguaro

-

Jaguar ha ufficializzato una serie di nuovi dettagli in merito alla suspersportiva ibrida C-X75, che nel Regno Unito dovrebbe essere commercializzata ad un costo equivalente a circa 900.000 euro

Jaguar C-X75: nuovi dettagli sulla supercar del Giaguaro

Diecimila giri, doppia sovralimentazione e 500 CV di potenza per la nuova supercar Jaguar C-X75. Sono i primi dati confermati dalla Casa a riguardo della nuova avveniristica coupé. Il team di progetto della C-X75 promette di ottenere velocità superiori ai 320 km/h e uno scatto verso i 100 km/h con partenza da fermo in un tempo inferiore a 3 secondi.

La nuova super sportiva del Giaguaro integra due motori elettrici sugli assali anteriore e posteriore e vanta la trazione integrale permanente, ed è dotata di un motore quattro cilindri a benzina coadiuvato nel funzionamento da un'unità elettrica, al fine di sostituire le due turbine viste sulla concept del 2010.

Grazie alla batteria raffreddata a liquido da 200 kg che è il componente più pesante dell'auto, la C-X75 è stata progettata per offrire un'autonomia di 60 km, in modalità totalmente elettrica, e di riuscire anche ad accelerare da 0 a 100 km/h in 6 secondi senza ricorrere al motore a combustione interna.

La batteria da 600 V è situata il più vicino possibile a centro vettura, ad appena 85 millimetri dal motore montato in posizione posteriore centrale. Jaguar sostiene di aver lavorato meticolosamente per installare i componenti più pesanti all'interno del passo, anche se il cambio a sette marce è montato posteriormente, e di aver risparmiato altri 100 kg circa, scegliendo un'unità a doppia frizione.

La Jaguar C-X75 utilizzerà una struttura a vasca monoscocca incollata in fibra di carbonio e collegata al telaio posteriore. Il telaio è stato realizzato in collaborazione con la squadra Williams di Formula 1, mentre il propulsore è di origine Jaguar e costruito a Gaydon. La C-X75 utilizza un compressore volumetrico ed un turbocompressore disposti in tandem, così da fornire energia a diversi regimi di rotazione, per massimizzare efficienza o potenza a seconda delle esigenze del conducente.

Per quanto concerne i tratti stilistici, Jaguar ha pensato di mantenere sulla versione di serie quanto visto due anni fa sul prototipo esposto al Salone di Parigi, aggiungendo però una serie di dispositivi volti a garantire un'aerodinamica attiva. Da tali modifiche trarrà beneficio il sistema di raffreddamento della vettura. Infatti al momento ci sono 11 radiatori per fare fronte all'elevato calore generato dal propulsore.

Se lo sviluppo del progetto procederà con successo nelle fasi successive Jaguar realizzerà circa 200 esemplari all'anno della C-X75,  il cui costo di commercializzazione nel Regno Unito dovrebbe aggirarsi intorno ai nostri 900.000 euro.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Modelli top Jaguar