Video tecnica

Ken Block Hoonitruck: i segreti del pick-up da 914 CV [Video]

-

Protagonista della Gymkhana 10 di Ken Block è anche il mitico Hoonitruck, pick-up da oltre 900 CV! Sapete quali sono i segreti che si nascondono sotto il cofano? Ve li sveliamo in video

Non vi sarete mica persi il decimo episodio della serie Gymkhana di Ken Block?! Ancora una volta, il pilota americano ha lasciato a bocca aperta gli appassionati con spettacolari traversi in 5 location alla guida di 5 vetture esclusive e hyper-preparate da Ford Performance. Prima la Ford Fiesta WRC Plus, poi la Mustang Hoonicorn V2, seguono la Focus WRX e la Escort RS Cosworth. Ma lo show si conclude con un mezzo esclusivo: Hoonitruck, un vecchio Ford F-150 del 1977 elaborato ad hoc per permettere al n°43 di far scoppiare treni di gomme, uno dietro l’altro.

I tecnici della Casa americana hanno lavorato duramente per sviluppare questa vettura e ci sono componenti “da record”: stiamo parlando dei sofisticati cornetti di aspirazione, creati con stampa 3D. Guardate il video e scoprite come sono fatti e quanto influiscono sulle prestazioni del Hoonitruck.

Hoonitruck, il nuovo mezzo utilizzato da Ken Block nella Gymkhana 10
Hoonitruck, il nuovo mezzo utilizzato da Ken Block nella Gymkhana 10

I segreti del Hoonitruck

Sotto il cofano (anche se una buona parte del blocco motore è ben in vista) dell’esclusivo pick-up si nasconde un propulsore V6 biturbo da 3.5 litri EcoBoost, lo stesso che monta la Ford GT. Nel video della Gymkhana 10, vengono dichiarati 914 CV, quindi vi lasciamo immaginare il livello di elaborazione che è stato fatto per raggiungere questa cifra dai 647 CV del supercar americana di serie.

Come vi abbiamo accennato, sono stati utilizzati (o più precisamente, creati) componenti da record: Ford ha sviluppato il più grande pezzo 3D metal-printed (stampato 3D con materiale metallico) montato su una vettura nella storia delle quattro ruote. Un vero capolavoro frutto della collaborazione tra Ford Performance, che ha simulato le prestazioni del motore, e un team di ingegneri Ford con base in Europa, che si è dedicato al design del componente e della parte strutturale dei condotti. Lavorando insieme al RWTH Aachen's Digital Additive Production Institute, in Germania, la squadra ha dato vita a un complesso blocco in alluminio che funge da cornetti di aspirazione, accoglie l’aria in pressione dai turbo e la immette nella camera di combustione.

Siete curiosi di vedere più da vicino Hoonitruck? Guardate il video qui sotto, dove ve la racconta Ken Block.

5 giorni di stampa 3D

La stampa 3D è un metodo di produzione senza attrezzi che offre flessibilità di progettazione e riduzione di peso per migliorare le prestazioni. Pensate che per creare il blocco cornetti di aspirazione, di 6 kg, del Hoonitruck sono stati necessari 5 giorni di produzione. «Siamo fortunati ad avere accesso a tecnologie incredibili, ma questo era un progetto che ci ha spinto al limite assoluto. Il collettore ha una complessa struttura a forma di bobina, che non può essere realizzata con metodi di produzione tradizionali.» ha dichiarato Raphael Koch, ingegnere dell’Advanced Materials and Processes Ford of Europe. Aggiunge Ken Block: «Penso che Ford abbia fatto un lavoro eccezionale. Questa è la mia parte preferita di "Hoonitruck". Non esiste modo migliore per farlo.» Inoltre, Ford ha recentemente ricevuto un premio dalla divisione Automotive della Society of Plastics Engineers per le parti stampate in 3D che sono state introdotte nei veicoli Ford Ranger e Mustang.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento