Miti ferrari dal carrozziere

La nuova Ferrari Breadvan V12 vive, Evolvendo la 550 Maranello: che macchina [foto dalla verniciatura]

-

Torna un mito blasfemo del passato di Maranello, con la special Ferrari Breadvan. Si può fare in carrozzeria mantenendo il V12 ma con tetto lungo e prezzo da definire

Dopo anni di attesa, pare che sia pronta al debutto in chiave 2021. Riprende la ricerca delle corse e non solo.

Un’auto elettrica della Ferrari? No, una Ferrari speciale fatta oggi per rivivere lo stile della 250 GT SWB Breadvan. Come nasce la nuova Rossa? Su base Ferrari 550 Maranello, per opera olandese. Il risultato è una shooting brake, come si dice oggi. In realtà l’antenata era una Ferrari da gara “lunga” per questioni aerodinamiche, non per spazio di carico.

Niels van Roij Design, che di auto belle pare intendersene più di altri, riproduce oggi la Ferrari Breadvan. Furgoncino per il pane? No! A sua volta, come quella special non approvata dal Drake a inizio anni Sessanta, si una già bellissima ai propri tempi, recenti: 550 Maranello.

Le modifiche sono al tetto, più lungo, al cofano, specifico con prese d’aria, alla fanaleria posteriore. Bel lavoro o eresia? Giudicate voi.
 

Anche gli interni della Ferrari Breadvan 2021 sono dedicati, in tinta blu. Elemento fisso il motore, V12 con cambio manuale. Prezzo di listino? Essendo una personalizzazione di modello Ferrari cessata produzione si parte prima da quello, usato, per aggiungere materiali e manodopera che non ci sono al momento quantificati. Il riferimento massimo è comunqua la vecchia Breadvan di Maranello, che a un'asta di qualche anno addiretro non superò gli 800mila euro. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento