Lamborghini: al CES debutta la nuova telemetria con il copilota digitale

Lamborghini: al CES debutta la nuova telemetria con il copilota digitale
Pubblicità
Al CES 2024 di Las Vegas Lamborghini ha presentato Telemetry X, concept che anticipa le tecnologie di connettività per la pista delle future supersportive della casa di Sant'Agata Bolognese
16 gennaio 2024

Lamborghini ha scelto l'edizione 2024 del CES di Las Vegas per presentare Telemetry X, concept di connettività per la pista che anticipa le soluzioni che vedremo sulle future supersportive della casa di Sant'Agata Bolognese. Con questo sistema, l'esperienza di guida in pista si fa immersiva, grazie alla sinergia di tre sistemi sviluppati in sinergia con Accenture: il Real Time Remote Garage (coach da remoto in tempo reale), il Biometric Data System (rilevamento di dati biometrici) e il Digital Co-Pilot (copilota digitale).

Il Remote Garage è un’applicazione web che consente, grazie alla tecnologia 5G, di avere sempre a disposizione in tempo reale le registrazioni video delle proprie performance in pista e la telemetria. Immagini e dati possono essere monitorati in tempo reale da un coach, che può trovarsi in qualsiasi parte del mondo, per dare al pilota-cliente riscontri e suggerimenti non solo dopo ma anche durante la sessione di guida. La filosofia del Remote Garage è dunque quella di offrire un’esperienza in pista ancora più completa e coinvolgente e al tempo stesso di migliorare le proprie performance e il divertimento alla guida attraverso un approccio semplice e immediato.

Il Biometric Data System rileva alcuni dati biometrici del pilota, tra cui la frequenza cardiaca e il livello di stress, per consentire un più approfondito monitoraggio della performance e fornire riferimenti utili su come perfezionare il proprio training. Entrambi i sistemi lavorano in sinergia col Digital Co-Pilot, l’assistente vocale proattivo che, comparando sia i dati biometrici sia i dati vettura, dà feedback al pilota durante la guida in pista. Il copilota digitale analizza, ad esempio, i tempi sul giro e fornisce indicazioni utili per migliorare traiettorie e punti di frenata, così come informazioni sulle prestazioni della vettura in pista.

Lamborghini ha già applicato in passato tecnologie digitali di derivazione racing. Il debutto avvenne sulla Huracán STO nel 2020, la prima supersportiva Lamborghini equipaggiata con un sistema di telemetria, utilizzabile attraverso la app Unica. “L’innovazione è alla base del nostro DNA e l’abbiamo recentemente dimostrato con Revuelto, una supersportiva all’avanguardia sotto ogni punto di vista, e la concept car Lanzador - commenta Stephan Winkelmann, presidente e CEO di Automobili Lamborghini -. Nel prossimo futuro le nostre supersportive offriranno sempre più non solo emozioni ma esperienze immersive di guida; Telemetry X è una perfetta anticipazione dei servizi connessi che i nostri clienti potranno vivere tra pochi anni”.

“Telemetry X è un’efficace dimostrazione di quanto l’esperienza accumulata nel Motorsport possa trovare un’applicazione nelle supersportive stradali, per massimizzare l’esperienza dei nostri clienti anche in pista - spiega Rouven Mohr, Lamborghini Chief Technical Officer -. Non a caso abbiamo scelto la Revuelto come laboratorio per questo dimostratore tecnologico; una vettura dal carattere unico proprio grazie all’introduzione di tecnologie innovative”.

Pubblicità
Caricamento commenti...