novità

Mercedes GLC: ecco la nuova GLK, tutti i dettagli

-

La Mercedes GLC migliora nello stile senza tradire l’anima off-road; un SUV che nasce nel solco premium della Stella e che sarà disponibile anche in versione ibrida plug-in, per non avere davvero nessun luogo impossibile da raggiungere alle sue ruote artigliate

Mercedes GLC: ecco la nuova GLK, tutti i dettagli

Non è stato casuale che per l’anteprima mondiale della Mercedes GLC si sia svolta nella maison Hugo Boss: il marchio d’abbigliamento compare da tempo tra i main sponsor delle frecce d’argento in Formula Uno e il mondo dell’auto e la moda, come ha sottolineato nel suo intervento iniziale Dieter Zetsche, CEO di Mercedes, hanno molti punti di contatto e sempre più ne avranno in futuro.


Ed è proprio sul look di rottura con il passato, cha abbandona le spigolosità della GLK che manda in pensione, che la GLC pone il primo tassello della sua storia: giocando in anticipo sulle potenziali rivali Audi Q5 e BMW X3 che non saranno pronte prima del prossimo anno, il SUV di classe media della Stella cresce nelle dimensioni per offrire una maggiore abitabilità interna, oltre a mettere in tavola una serie quasi infinita di prelibatezze tecniche che rendono più lunga l’attesa per poterle finalmente verificare dal vivo invece che leggerle sui press release. Da noi, come nel resto d’Europa, sarà lanciata a settembre, più precisamente a partire da sabato 19: potete già segnarlo in agenda come il giorno in cui verrà celebrato il “SUV Pride“ targato Mercedes.

mercedes glc 13
La nuova Mercedes GLC prende il posto della GLK

Più grande, più accogliente 

Rispetto alla GLK, la GLC (i più attenti avranno già intuito che la C finale indica l’appartenenza alla Classe C, secondo i recenti dettami di naming che Mercedes applica a tutti suoi nuovi modelli) cresce in ogni ambito, dalla lunghezza ora di 4.656 mm (+120) alla larghezza di 1.890 (+50), compreso il considerevole aumento del passo, di 2.873 mm (+118): tutti valori che si traducono in maggiore abitabilità. Ma non tutto aumenta: grazie al design articolato sulle forme morbide che scaturiscono dalla matita magica di Gorden Wagener, lo chief designer di M-B,  il valore del Cx scende a 0,31 in luogo dello 0,34 precedente, contribuendo in modo sensibile anche all’annunciata riduzione dei consumi di ben il 19%.

 

L’interno della vettura è più ospitale, soprattutto per i passeggeri posteriori e per la disponibilità di spazio per i bagagli, con capacità del vano di stivaggio che da 580 può salire fino a 1.600 litri (i rispettivi valori della GLK erano 500 e 1.500), con facilità di carico assicurata dall’abbassamento del bordo di 40 mm grazie alle sospensioni Air Body Control, mentre l'Hands Free Access permette di aprire il portellone automaticamente con un semplice movimento del piede sotto il paraurti. Lo stile della plancia si allinea a quello apprezzato della classe C, con il sistema di infotainment Comand Online con schermo in stile tablet, touchpad e funzioni Connect Me, utile per chiamate d'emergenza in caso di incidente, per attivare il Servizio Assistenza e gestire in controllo remoto i parametri della vettura dallo smartphone.

Ai motori benzina e diesel tutti Euro6, la GLC aggiunge la ciliegina della versione 350 e 4Matic ibrida plug-in

Debuttano le sospensioni Air Body

Dal punto di vista meccanico, la GLC porta al debutto novità le sospensioni Air Body Control, disponibili in optional, capaci di garantire un aumento esponenziale delle caratteristiche di stabilità, agilità e comfort anche nell’uso off road della vettura. La GLC, ricordiamo, offre di serie l'Agility Control, che in abbinata al Dynamic Select regolabile su cinque settaggi, agisce su asfalto facilitando l'assorbimento delle imperfezioni del manto e riduce in modalità Sport l’altezza da terra, mentre su sterrato si può contare su una taratura più soft ed un aumento dell’altezza fino a 50 mm. Nella ricchissima offerta di accessori per la sicurezza, la presenza di serie del pacchetto Intelligent Drive che comprende il Collision Prevention Assist, l'Attention Assist e il sensore per l'accensione dei gruppi ottici, può essere completata accedendo all’opzionale Plus, che include il Distronic Plus con funzione Stop&Go Pilot, il Pre-Safe per il riconoscimento pedoni, il Bas-Plus. il Blind Spot Monitor e il Pre-Safe Plus.

mercedes glc 16
Gli interni riprendono lo stile della nuova Classe C

Un SUV in centro città? 

Ai motori benzina e diesel tutti Euro6, la GLC aggiunge la ciliegina della versione 350 e 4Matic ibrida plug-in, che si pone ovviamente al vertice della gamma con una potenza totale di 227 CV, il cui powertrain è composto dal motore endotermico 2.0 litri benzina turbo da 211 CV e dall’unità elettrica elettrico che ne eroga 116; la coppia massima tocca i 560 Nm. La GLC ibrida (dotata del cambio 7G-Tronic Plus) percorre fino a 34 km nella configurazione zero emissioni, con le batterie che richiedono fino a 4 ore per la ricarica completa; una vettura comunque grintosa, accreditata com’è di 5,9 secondi per arrivare a 100 km/h e velocità massima di 235 orari. A scendere nella gamma GLC, troviamo poi la 250 4Matic a benzina (211 CV), la 250 d 4Matic, diesel (204 CV) e la basica 220 d 4Matic (170 CV). Tutte le versioni, solo a quattro cilindri, hanno di serie la trazione integrale 4Matic abbinata al cambio automatico 9G-Tronic.

Arriva a settembre, ma si può già ordinare

Piuttosto articolata l’offerta prevista per il mercato italiano: dal basso verso l’alto, gli allestimenti sono Executive, Business, Sport, Exclusive e Premium; il listino parte lì dove si è  fermata la GLK, quindi dai 47.940 euro della GLC 220 d 4MATIC Executive, per arrivare ai 56.850 della GLC 250 4MATIC Premium; ancora non è stato definito il prezzo dell'ibrida GLC 350 e 4MATIC. Infine, un’ultima chicca: la GLC sarà disponibile anche con volante a destra, ovviamente per quei mercati in cui il senso di marcia è opposto al nostro.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento