novità

Mitsubishi Lancer Evolution IX

-

Pronti per il 1000 Laghi?

Mitsubishi Lancer Evolution IX

Già terribilmente veloce, la Lancer Evo VIII lascia il posto alla Evo IX, ancora più estrema, ancora più efficace nel far sentire chi è al volante un vero pilota da rally impegnato in qualche prova speciale del Mondiale.
Si tratta della dodicesima versione ad alte prestazioni sviluppata da/ mitsubishi /a partire dal 1992 e qualcuno potrebbe anche chiedersi cosa c’era ancora da migliorare in un’auto già troppo veloce per la maggior parte delle strade, ma i tecnici giapponesi hanno ancora una volta superato se stessi.

Più coppia
Addirittura, con questa nuova edizione la Lancer Evolution si fa… in tre, tante sono le versioni previste per il mercato inglese. Comune a tutti modelli sono l’inedito sistema MIVEC 1 – una valvola ad apertura variabile inserita nel sistema di alimentazione – e ulteriori migliorie al turbocompressore, con il risultato di una coppia ancora più generosa (400 Nm a 3.000 giri/min.) e di una risposta più pronta del motore a tutti i giri.
Più in dettaglio, la FQ-300 vanta 305bhp a 6950 giri, mentre la FQ-320 arriva a 326bhp a 6700 giri, grazie ad un sistema di aspirazione più “libero”. Infine, con una ritoccata alla gestione elettronica del propulsore la FQ-340 sviluppa ben 345bhp a 6800 giri, sufficienti a scattare da 0 a 100 km/h in soli 4.3 sec. e toccare i 260 km/h.

Tanta elettronica, massima trazione
L’assetto beneficia degli aggiornamenti già introdotti sulla Lancer Evolution VIII MR – sviluppata ad uso e consumo dei rallysti – ad eccezione delle molle posteriori, ora più corte, ma il vero fiore all’occhiello della IX è il sofisticato sistema di trazione integrale, completo di ACD (Active Center Differential) e AYC (Active Yaw Control). Il primo dispositivo incorpora una frizione idraulica a controllo elettronico, che gestisce in tempo reale il passaggio della coppia alle ruote in funzione del livello di aderenza (può essere settato su tre livelli: asfalto, terra e neve), favorendo sia la trazione sia la direzionalità e in definitiva il controllo della vettura. Lo AYC, invece, distribuisce la coppia tra le ruote posteriori, riducendo il sottosterzo e in definitiva elevando ulteriormente i limiti di tenuta in curva.
Il cambio, infine, è manuale, a cinque o sei rapporti a seconda della versione scelta.

Grande “bocca”, grande diffusore
Dal punto di vista stilistico, le principali novità sono nella parte inferiore della carrozzeria: davanti la vettura esibisce un nuovo fascione con prese d’aria maggiorate, mentre al retrotreno, subito sotto il paraurti, la Evo IX si distingue per un estrattore dell’aria che lascia intuire tutte le potenzialità velocistiche della vettura.
Per il resto resta l’inconfondibile fisionomia della Lancer Evolution, con il corpo vettura di una berlina a tre volumi ipervitaminizzata, che dà l’impressione di essere sempre pronta a dare l’assalto a qualche prova speciale.
Una sensazione, questa, confermata anche nell’abitacolo, dove fanno bella mostra di sé degli splendidi sedili recaro ad alto contenimento e un volante sportivo Momo.

La dotazione di serie su tutte le versioni comprende aria condizionata, vetri elettrici (e vorremmo ben vedere!), quattro airbag e antifurto, ai quali sulla FQ-340 si aggiungono anche il navigatore satellitare e i rivestimenti in pelle e alcantara dei sedili.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Mitsubishi Lancer
Modelli top Mitsubishi
Maggiori info
Mitsubishi