contravvenzioni

Multe e sanzioni al CdS: aumentano del 2,2%, ecco i nuovi importi

-

Per tutte le infrazioni commesse in strada (da auto, SUV, moto o camion) si aggiornano gli importi dovuti secondo i conteggi dell’indice ufficiale Istat

Tra meno di due settimane non solo comincia il nuovo anno, per tutti, ma è anche quel 2019 dove gli automobilisti che acquisteranno una nuova auto in Italia, dovranno fare meglio “di “conto” nel bene e nel male. Per la prima volta all’immatricolazione di auto e SUV si applicheranno infatti gli importi di Bonus o Malus, secondo l’Ecotassa emissioni. Quella che dopo molte polemiche il parlamento si appresta a confermare, nella sua nuova veste, aggiornata, come regalino di Natale a onore dell’ecologia e del rinnovamento parco circolante. Se molti saranno spinti a mettere gli occhi su qualche nuovo modello di auto ibrida, ben incentivato a fronte magari di un pensionamento anticipato per il “vecchio” modello diesel Euro4, altri avvezzi a conoscere non solo il prezzo di listino di un’auto ma anche gli importi delle varie multe, converrà che aggiornino i propri riferimenti.

Si rinnovano infatti i valori per tutte le sanzioni al CdS. emesse, da parte di ausiliari e ufficiali dei comuni, degli enti e dalle forze dell’ordine.

Nuovi importi contravvenzioni 2019

Secondo i dati ISTAT si prepara nel 2019 un ritocco, al rialzo, degli importi sulle sanzioni al Codice della Strada: +2,2%. È un indice biennale, in coerenza all'art. 195 del Codice della Strada (decreto l. 285/1992 e successivi) che segue la variazione accertata nei prezzi al consumo dei due anni precedenti. La media nazionale è oggi al +2,2% (dicembre 2016 / novembre 2018) e sebbene occorra prima attendere l'ufficialità, con pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, è quasi scontato che gli incrementi alle contravvenzioni entreranno in vigore dal 1° gennaio 2019, correggendosi nel medesimo valore.

Esempi di nuovi importi delle multe auto? Ecco a seguire i più noti pagamenti cui capita di incorrere, se automobilisti poco rispettosi:

- divieto di sosta semplice potrebbe aumentare di un euro (da 41 a 42)

- eccesso di velocità entro i 10 km/h rispetto al limite, aumento di un euro (da 41 a 42 euro)

- eccesso di velocità tra +10 e +40 km/h rispetto al limite, incremento di 4 euro (da 169 a 173)

- eccesso di velocità tra +41 e +60 km/h rispetto al limite, incremento di 12 euro (da 532 a 544)

- eccesso di velocità di oltre 60 km/h rispetto al limite, incremento di 18 euro (da 829 a 847)

- violazioni alle ZTL o passaggi in corsie riservate, aumento di due euro (da 81 a 83)

- utilizzo di telefonino alla guida incremento di 4 euro (da 161 a 165)

- non essere in regola con la revisione periodica del veicolo, aumento multa di 4 euro (da 169 a 173)

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento