Ginevra 2013

Nalli: «Suzuki S-Cross-4 unisce i vantaggi di un fuoristrada a quelli di una vettura tradizionale»

-

Massimo Nalli, Direttore Generale Suzuki Automobili Italia, ci ha parlato al Salone di Ginevra della nuova Suzuki S-Cross-4, crossover che verrà commercializzato anche in Italia e che sarà offerto in versione a due o a quattro ruote motrici

Nalli: «Suzuki S-Cross-4 unisce i vantaggi di un fuoristrada a quelli di una vettura tradizionale»

 

In occasione del Salone dell'Auto di Ginevra abbiamo incontrato Massimo Nalli, Direttore Generale Suzuki Automobili Italia, che ci ha raccontato le peculiarità della nuova S-Cross-4, crossover che verrà commercializzato anche in Italia e che sarà offerto in versione a due o a quattro ruote motrici.

 

La più grande novità esposta a Ginevra è la nuova Suzuki S-Cross-4. Di che cosa si tratta e quali sono le sue peculiarità?

«La nuova Suzuki S-Cross-4 è il nostro crossover. È l’interpretazione di Suzuki del segmento forse oggi più importante per il mercato italiano. Suzuki è un marchio noto agli Italiani per essere un costruttore specializzato nella realizzazione di SUV. S-Cross è l’interpretazione trasversale del concetto di crossover. Questa vettura quindi lega i vantaggi tipici di un fuoristrada come la guida alta, la grande abitabilità, la sicurezza delle quattro ruote motrici alle qualità di una vettura più tradizionale che può contare sulla leggerezza della struttura e quindi su consumi più contenuti, ma anche su un prezzo d’acquisto contenuto».

 

È vero che la nuova S-Cross-4 è più leggera della SX4 pur essendo più grande?

«SX-4 è stata in un certo senso la pioniera del segmento dei crossover, ovvero di quelle vetture disponibili a due o a quattro ruote motrici. Rimane nella nostra gamma e grazie a dimensioni più contenute si dimostra a suo agio negli spazi angusti delle metropoli. La nuova S-Cross-4 invece raggiunge ragguardevoli dimensioni interne pur presentando un ingombro esterno di 4,30 metri. La nuova S-Cross-4 è più leggera della SX-4 pur essendo più grande. Probabilmente i nostri tecnici sono stati avvantaggiati in fase di progettazione perché sono giù abituati a realizzare moto e motori marini dove la leggerezza è fondamentale».

 

Con quali motorizzazioni sarà offerta la nuova S-Cross-4?

«Non ci vogliamo far mancare nulla quindi S-Cross-4 avrà sia una motorizzazione a benzina che una diesel, entrambe da 1.6 litri ed entrambe capaci di erogare 120 CV di potenza. La vettura sarà disponibile in versione a due ruote motrici e nella più sofisticata variante Allgrip con trazione integrale gestita da elettronica predittiva i-AWD. Al momento del lancio il cambio automatico sarà disponibile sul benzina, mentre arriverà sul diesel solo in un secondo momento».

 

S-Cross-4 è dotata di alcune caratteristiche uniche all'interno del segmento...

«La nuova S-Cross-4 dispone del tetto panoramico più grande della sua categoria e – novità assoluta nel segmento – completamente apribile grazie a due vetri che scorrono uno sopra l’altro. Si crea così un “effetto cabrio” che su una vettura crossover è un’assoluta novità. Grazie al peso particolarmente contenuto inoltre siamo sicuri che la S-Cross-4 sarà la leader del segmento in termini di consumi ed emissioni. Anche il bagagliaio è molto capiente grazie a 430 litri di capacità, ben sfruttabili grazie ad un’apposita paratia che si può predisporre a seconda delle esigenze di spazio».


Sul mercato italiano avete lanciato la promozione Leva l’Iva. Di che cosa si tratta?
«Con la promozione Leva l’Iva scontiamo dal prezzo di listino il valore corrispondente all’Iva. Si tratta di una promozione molto forte, che viene riservata alle vetture cittadine della gamma, ovvero Alto, Splash e Swift».

 

Anche quest'anno continua il vostro impegno nel motorsport?
«Quest’anno riusciamo a confermare tutti gli impegni sportivi perché crediamo fortemente nella presenza nell’ambito delle gare. Abbiamo due attività sull’asfalto con la Swift Sport Gruppo N, con cui organizziamo un campionato monomarca nell’ambito del Campionato Italiano Rally. È una competizione molto apprezzata perché presenta costi di ingresso molto bassi e un ricco montepremi in denaro e quando ci sono montepremi in denaro, chissà perché, ma la competizione aumenta!»
 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Modelli top Suzuki