anteprime

NIO ES8: un po' cinese, un po' austriaca

-

Ecco il SUV elettrico che vuole battere Tesla

NIO ES8: un po' cinese, un po' austriaca

E' della startup cinese NIO, ma c'è dentro tanta tecnologia proveniente dal colosso austriaco dell'automotive Magna Steyr, il NIO ES8, un SUV elettrico che la Casa orientale già impegnata in Formula E con Luca Filippi sta per lanciare in patria.

Presentato al pubblico lo scorso aprile in occasione del Salone di Shanghai 2017, il SUV ES8 può ospitare fino a 7 occupanti grazie ad un passo generoso di 3 metri e ad una lunghezza oltre i 5 metri. Il telaio e la carrozzeria in alluminio sono forniti da Magna Steyr, mentre la parte propulsiva è formata da due motori elettrici, uno per asse, in modo da ottenere una trazione integrale.

NIO punta su un equipaggiamento molto completo per attrarre la clientela più esigente: fanno parte della dotazione standard infatti le sospensioni attive. La batteria da 70 kWh permette un'autonomia di 355 km e può essere sostituita in meno di 3 minuti. NIO sta infatti mettendo a punto un'architettura, simile a quella poi abbandonata da Tesla, che permette la sostituzione rapida delle batterie. Non manca neanche il sistema di guida assistita, composto da cinque videocamere, 5 radar e 12 sensori a ultrasuoni.

Il prezzo in Cina è di poco inferiore ai 60.000 euro, dunque quasi la metà della Tesla Model X che rappresenta la rivale da cui è stata ispirata. Dopo il lancio sul mercato cinese NIO conta di aprire le vendite anche in Europa e USA.

  • sergiofra549461, Vipiteno/Sterzing (BZ)

    Finalmente un costruttore che ha capito come far diffondere le auto elettriche " batterie da cambiare in meno di tre minuti" questa è la soluzione, vediamo quando si sveglieranno gli altri.
Inserisci il tuo commento