Attualità

Noleggio: le regole per evitare brutte sorprese

-

Con la diffidenza verso i sistemi di mobilità collettiva post lockdown, in molti si affidano al noleggio per gli spostamenti estivi: vi proponiamo un vademecum per sfruttare questo servizio senza problemi

Noleggio: le regole per evitare brutte sorprese

In estate cresce la richiesta di vetture a noleggio, ma quest’anno saranno soprattutto gli italiani a scegliere questa formula per i loro trasferimenti: si calcola che lo faranno tre vacanzieri su dieci.

In occasione delle prime partenze, Aniasa (l’Associazione che riunisce gli operatori del settore) ricorda le principali regole da seguire per noleggiare un veicolo in tutta sicurezza, dal momento della prenotazione fino alla riconsegna, consigli cui si aggiungono le prescrizioni legate al distanziamento sociale.
 

«Il noleggio - rileva Massimiliano Archiapatti, Presidente dell’Aniasa - in questa fase di ripartenza e di difficoltà economiche per molte famiglie rappresenta la modalità più efficiente, sicura ed economica per raggiungere le mete di vacanze, spesso in zone del nostro Paese meno affollate ed egualmente ricche di storia e cultura. Seguendo poche indicazioni si può vivere al meglio l’esperienza, risparmiando e scegliendo il servizio più adatto alle proprie vacanze di divertimento e relax».

Come prenotare
1. Scegliere il canale più adeguato per prenotare, facendo attenzione a distinguere le società di rent-a-car da agenzie e broker
2. Al momento di chiudere la prenotazione verificare i servizi previsti e i costi aggiuntivi per quelli opzional (es. navigatore o seggiolino per bambini) 
3. Non risparmiare sull’assicurazione: protegge in caso di problemi, ma occhio alle franchigie!
4. Informarsi sui metodi di pagamento accettati e quando verrà prelevato l’importo
5. Farsi inviare una e-mail con tutti i dettagli della prenotazione, se fatta online
6. Informarsi sulle procedure di sanificazione ed igienizzazione del veicolo praticate dall’operatore 

Ritiro dell’auto e gestione del noleggio
1. Al momento di prendere la vettura controllare esterno ed interno del veicolo: eventuali danni presenti vanno annotati sul contratto
2. Presentare al desk sia la patente (controllandone prima la validità) e che carta di credito (verificando disponibilità fondi e scadenza)
3. Informarsi su chi contattare e come comportarti in caso di guasto o incidenti
4. Affrontando il viaggio con “non congiunti”, all’interno dell’abitacolo si potrà stare al massimo in tre persone in una vettura da cinque posti ed in cinque in una da sette; in entrambi i casi nessuno potrà sedersi al fianco del conducente e vige l’obbligo di indossare la mascherina. In caso di viaggio con “congiunti”, non esistono nuove limitazioni.

La fase di riconsegna
1. Riportare la vettura negli orari di apertura degli uffici; controllare che non vi siano nuovi danni e farsi rilasciare un’attestazione scritta. Se si lasciano le chiavi in una cassetta, fuori dall’orario di apertura, non dimenticare di fotografare il veicolo per poter contestare eventuali addebiti non dovuti.
2. Riconsegnare la vettura con la stessa quantità di carburante nel serbatoio: in caso contrario sono previste penali.

Per scaricare la guida realizzata da Aniasa con l’Unione Nazionale dei Consumatori: http://www.aniasa.it/uploads/allegati/Autonoleggio-le-buone-regole_1.pdf 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento