Attualità

Nuovi incentivi auto in arrivo a partire dal primo luglio? La proposta in un emendamento

-

Un emendamento al Decreto Rilancio proposto dal centrosinistra prevede incentivi auto fino a 4.000 euro dal 1° luglio

Nuovi incentivi auto in arrivo a partire dal primo luglio? La proposta in un emendamento

Un bonus da 4.000 euro a fronte della rottamazione di un veicolo con almeno 10 anni di vita, in vigore dal 1° luglio al 31 dicembre 2020: è questo l'emendamento al Decreto Rilancio proposto dal Partito Democratico, Leu e Italia Viva per cercare di risollevare il settore automotive, piegato dalla crisi economica generata dalla pandemia di Coronavirus. Nel documento, a firma del deputato del PD, Gianluca Benamati, si illustra la possibilità di erogare un contributo statale per un massimo di 2.000 euro per l'acquisto di una vettura Euro 6 con emissioni di CO2 superiori a 61 g/km, a patto che il venditore applichi uno sconto quantomeno pari alla misura del bonus statale. Senza rottamazione, incentivo e bonus scenderebbero a mille euro ciascuno. 

Per il 2021, il contributo scende a 2.000 euro complessivi in caso di rottamazione e a 1.000 euro senza; l'incentivo, inoltre, sarà valido solo per vetture Euro 6 con emissioni di CO2 comprese tra 61 e 95 g/km. L'emendamento prevede inoltre un contributo per l'acquisto di auto usate Euro 5 a fronte della rottamazione di un veicolo da Euro 0 a Euro 3. In questo caso, l'acquirente verrebbe esentato dal pagamento degli oneri fiscali sul trasferimento di proprietà. Incluso nell'emendamento è l'aumento del Fondo per l'acquisto di autoveicoli a basse emissioni: si salirebbe di 200 milioni di euro per il 2020 e di 50 per il 2021.

L'emendamento dei partiti del centro-sinistra dovrebbe essere accettato di buon grado in Parlamento, visto che anche dall'opposizione è arrivata una proposta simile. Forza Italia, attraverso la capogruppo, Mariastella Gelmini, e la deputata Claudia Porchetto, ha presentato una soluzione che prevede incentivi fino a 4.000 euro con rottamazione e 2.500 euro senza, oltre alla sospensione dell'ecomalus per il 2020. FI propone anche un bonus aggiuntivo di 2.000 euro con rottamazione e 1.000 senza, qualora si acquisti una vettura ancora a magazzino prodotta prima del marzo del 2020. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento