assicurazioni

RC Auto: proposta validità fino a fine emergenza Covid-19

-

In Senato l’emendamento dei senatori di FI Schifani e Gasparri che permetterebbe anche alle polizze scadute di rimanere valide fino al termine del “lockdown”

RC Auto: proposta validità fino a fine emergenza Covid-19

Cosa succede se scade l’assicurazione dell’auto (o della moto) durante il periodo di “lockdown” per Coronavirus? La norma contenuta nel decreto “Cura Italia” prevede che il periodo “di tolleranza” di 15 giorni normalmente applicato dalle compagnie assicurative oltre la data di rinnovo sia prorogato di ulteriori 15 giorni.

Attualmente, secondo il decreto legge n.ro 18 del 17 marzo (art. 125 comma 2), «Fino al 31 luglio 2020, il termine di cui all’articolo 170-bis, comma 1, del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, entro cui l’impresa di assicurazione è tenuta a mantenere operante la garanzia prestata con il contratto assicurativo fino all’effetto della nuova polizza, è prorogato di ulteriori quindici giorni».

Ad esempio, una polizza RC Auto in scadenza il 31 luglio 2020 rimane valida fino al 30 Agosto 2020 senza incorrere in sanzioni amministrative.

Si parla però già di estendere il periodo di quella che si chiama tecnicamente “ultrattività” passata da 15 a 30 giorni anche oltre il 31 luglio, visto che al 99,9% il periodo di quarantena forzata per la stragrande maggioranza degli italiani sarà a suo volta prorogato, si dice fino a quanto meno il 13 di aprile.

In Senato è stato presentato un emendamento che vorrebbe estendere la copertura obbligatoria fino al termine dell’emergenza Covid-19.

Lo ha presentato il senatore di Forza Italia ed ex presidente del Senato Renato Schifani, che ha spiegato all’Adnkronos: «Un mio emendamento, condiviso da Maurizio Gasparri, prevede che la validità delle polizze Rca venga prorogata non di soli 15 giorni, come previsto dal Cura Italia, ma per tutta la durata del blocco delle attività».

«Non c’è alcun intento vessatorio - ha aggiunto il senatore - verso le compagnie assicurative che anzi, sono sicuro, condivideranno la proposta all’insegna della solidarietà nazionale. Vogliamo evitare che i cittadini titolari di una polizza Rca subiscano oltre al danno la beffa» per il fatto di non poter circolare mentre la polizza assicurativa dell’auto continua a essere in corso.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento