automoto.it per michelin

Recensito, Michelin e·PRIMACY [video]

-

Oggetto della puntata di Recensito il pneumatico Michelin eco-responsabile capace di garantire sicurezza elevata, fino al termine di ciclo utilizzo

In tema di nuovi pneumatici estivi, nel nostro Recensito questa volta ci occupiamo di Michelin e•PRIMACY. Un Recensito monco della prova dinamica ma che prova a spiegarvi nel dettaglio tutte le caratteristiche del prodotto così da potervi permettere di capire se e-PRIMACY può fare al caso vostro. Tra le prime note da rilevare, molto importante per i giorni nostri, anche se non percepibile alla guida, la neutralità CO2 al momento dell’acquisto, per questo pneumatico di alta gamma.

Michelin e•PRIMACY è infatti il primo pneumatico sul mercato per il quale è stata pubblicata la Dichiarazione Ambientale di Prodotto, detta EPD (Environmental Product Declaration). Nulla di cui stupirsi, se si pensa che già nel 1992 il costruttore francese produsse il primo pneumatico “verde”.

Nel nostro video andiamo in dettaglio, sulle migliori applicazioni, sui riferimenti di prezzo e su tutte le tecnologie specifiche che Michelin ha voluto per questa sua novità del 2021. Una novità che, ricordiamo, innova ma non sostituisce il noto Primacy 4 a cui si affianca, nell’ampio catalogo prodotti Michelin.

Sostenibilità e Sicurezza

Le note distintive principali degli pneumatici e•PRIMACY sono in parte anticipate già dalla scheda prodotto, con certificazione di livello non comune. e•PRIMACY vanta la Classe A in Efficienza Energetica e la Classe B in frenata su bagnato. A oggi meno dell’1% degli pneumatici sul mercato combina simultaneamente la resistenza al rotolamento in classe A e poi A o B in aderenza sul bagnato. Una così bassa resistenza al rotolamento riduce i consumi di carburante e, per le auto elettriche, migliora l’autonomia fino al 7%.

Come tipico della produzione Michelin, la gommatura e•PRIMACY ha un elevato livello di performance dal primo all’ultimo chilometro. Messo alla prova, questo pneumatico è in grado di superare anche da usurato, dopo aver percorso 30.000 km, il test di frenata su bagnato attualmente utilizzato come riferimento per l’omologazione europea R117 degli pneumatici nuovi.

Oltre alla sostenibilità nella produzione, è quindi realmente elevata e fuori dal comune anche la sicurezza di utilizzo: fino al limite legale di usura e non solo da nuovo. Proprio parlando di fine vita del prodotto, quando si tirano i conti, un pneumatico premium come Michelin e•PRIMACY mostra tutte le proprie eccellenze. La bassa resistenza al rotolamento si traduce in un risparmio evidente di benzina o gasolio: stimato in 0.2 litri ogni 100 Km. Palesemente, usare meno carburante riduce poi le emissioni dannose all’ambiente: stimati 174 Kg di CO2 in meno, durante la vita di un pneumatico.

Sul mercato

Il pneumatico Michelin e.PRIMACY è da poco arrivato sul mercato, già disponibile per equipaggiare i veicoli più diffusi con 56 dimensioni, dai 15 ai 20 pollici. Un prodotto che ricordiamo è interamente europeo e in parte tricolore, grazie a Cuneo che per Michelin è oggi il più grande sito industriale dell’Europa occidentale, riferimento nell’innovazione.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento