scioperi

Sciopero nazionale trasporti 26 ottobre 2018: quando e dove. Tutte le informazioni

-

Sciopero generale venerdì 26 ottobre: a rischio il trasporto pubblico locale, treni e tratte aeree da e per Milano Linate, Milano Malpensa e Bologna. Ecco tutto le informazioni

Sciopero nazionale trasporti 26 ottobre 2018: quando e dove. Tutte le informazioni

Sarà un venerdì nero quello del prossimo 26 ottobre 2018 per pendolari e chi in genere dovrà spostarsi utilizzando il trasporto pubblico: le sigle sindacali USI, CUB, SGB, SIAL Cobas hanno indetto uno sciopero generale di tutte le categorie di lavoratori che coinvolgerà il settore dei trasporti su tutto il territorio nazionale.

Per quanto riguarda il trasporto ferroviario, lo sciopero inizierà alle ore 21.00 del 25 ottobre per terminare 24 ore dopo, alle 21 del 26 ottobre. Interessate le linee di Trenitalia (qui le tratte garantite), Trenord (tratte garantite) e Italo (tratte garantite).

Disagi anche per quanto riguarda il trasporto aereo: i lavoratori aderenti incroceranno le braccia dalla mezzanotte alle 23.59 del 26 ottobre. Interessati gli scali di Milano Linate, Milano Malpensa e Bologna.

A Roma lo sciopero dei dipendenti Atac durerà 24 ore. L´agitazione interesserà i collegamenti Atac (bus, tram, metropolitane, ferrovie Termini-Centocelle, Roma-Lido, Roma-Civitacastellana-Viterbo) e le linee periferiche gestite da Roma Tpl. Saranno comunque in vigore le fasce di garanzia: servizio regolare fino alle 8.30 e dalle 17.00 alle 20.00.

A Milano l’agitazione del personale viaggiante e di esercizio sia di superficie sia della metropolitana di Atm è prevista dalle 8.45 alle 15.00 e dalle 18.00 fino al termine del servizio.

Sono escluse dallo sciopero di venerdì 26 ottobre 2018 le zone colpite da calamità naturali o con consultazioni elettorali ed escluse le aziende, gli enti ed i settori già interessati da scioperi proclamati in data antecedente.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento