News

Stellantis: la baby Renegade è quasi pronta. Ma sarà una Jeep a due ruote motrici?

-

Vedrà la luce nello stabilimento produttivo di Tychy, in Polonia, e si posizionerà in fascia B. Addio al diesel, con motori solo benzina o elettrici

Stellantis: la baby Renegade è quasi pronta. Ma sarà una Jeep a due ruote motrici?

L’ammodernamento del sito produttivo di Tychy, in Polonia, costerà a Stellantis circa 170 milioni di Euro, ma l’intera struttura servirà a immettere sul mercato circa 400mila auto e, soprattutto, a diventare il punto di riferimento per il nuovo B-Suv che sarà proposto con il marchio Jeep. Una baby Renegade di cui si è parlato tantissimo nei mesi scorsi e che, ora, sembra destinata a diventare realtà, anche se fra tantissimi punti interrogativi.

Su tutti quello che riguarda la trazione di questi veicoli. Jeep, infatti, ha da sempre legato la sua tradizione all’offroad e alla trazione integrale, ma questa volta, visto il mercato di riferimento, non è escluso che la nuova piccola Jeep possa contare solo sulle due ruote motrici. Perché, a dispetto delle sette griglie che presenterà sul frontale, la B-Suv di Jeep parlerà con un accento spiccatamente francese, visto che la soluzione intermedia per non scontentare i puristi potrebbe essere rappresentata dal collaudato Grip Control di Peugeot.

Non è escluso, però, che in gamma possa essere proposto un allestimento 4xE, sulla scia di Renegade e Compass, mosso quindi sia da un motore termico che da uno elettrico sui due assi. Alla Renegade, d’altra parte, il b-Suv di Jeep si ispirerà fortemente, pur cambiando nelle dimensioni. Quanto alle motorizzazioni, dallo stabilimento di Tychy non dovrebbero uscire motori alimentati a gasolio, con la gamma proposta che punterà tutto sul benzina e sull’elettrico, ibrido plug-in o full electric. La piattaforma, invece, sarà la solita CMP sviluppata da PSA e già condivisa con altre vetture di Stellantis. Stando alle indiscrezioni trapelate in questi giorni, la piccola di casa Jeep potrebbe essere sul mercato in tempi decisamente rapidi: entro l’autunno del 2022.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento