supercar

Supercar in offerta KM 0, Cizeta V16T: nessuno l'apprezza o il prezzo è sbagliato?

-

Da luglio la rarissima Cizeta V16T ex-Salone Ginevra, ex-Sultano del Brunei, è in vendita. O forse in vera "offerta a Km 0". Il DNA emiliano e i 16 cilindri non piacciono però, a Miami, oppure il prezzo è troppo elevato...

Interessa per davvero a pochi, pochissimi per non dire nessuno in sostanza. ;a fa scorrere testo sugli schermi di molti. Gli stessi che ci mettono del pensiero e un commento ma che mai la toccheranno, nemmeno con lo sguardo a pochi metri, questa auto. Si tratta di una delle nove, forse dieci Cizeta V16T.

Supercar italiana artigianale, by Claudio Zampolli, realizzata negli anni Novanta con target molto elevato. Nel DNA ovviamente Italia e un po’ di Lamborghini, visto il passato anche del designer, Marcello Gandini. Il nome deriva dal V16, un motorone combinato che è parte ingombrante di questa larga auto sportiva (quasi 2 metri) dotata di telaio tubolare. 6.0 64 valvole, con quasi tutto “doppio” per dare 540 CV.

A quanto la vendono?

Il cambio manuale a 5 rapporti disposto trasversalmente, la trazione ovviamente dietro. Ora, la CIzeta V16T numero 101 è in vendita con un passato glorioso. Esposta al defunto Salone di Ginevra, nel 1993 e poi voluta dal sultano del Brunei. Pare abbia meno di 1000 Km all’odometro, unico nobile proprietario, ma per saperne anche il prezzo sul “listino usato” top, bisogna essere davvero interessati.

E prepararsi a una stima con almeno 5 zeri pesanti. Un prezzo non confermato ma che, visti i lunghi mesi di presenza con annuncio e vettura ferma, non dev'essere così appetibile. Una lontanamente simile supercar come la Ferrari Testarossa di annate poco distanti a questa, si riesc a negoziare con soli 4 zeri. Da notare poi che, per questioni formali, non è detto che la Cizeta V16T possa essere immatricolata e circolare liberamente in tutti gli Stati del pianeta. In passato proprio negli USA ci furono dei problemi di omologazione.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento