milano

Taxi: a Milano sciopero spontaneo contro Uber

-

Protesta spontanea delle auto bianche a Linate e Stazione Centrale contro lo stop, presunto, alle multe contro Uberpop. Ma l'assessore Granelli: «Non è vero, noi continuiamo a multare»

Taxi: a Milano sciopero spontaneo contro Uber

Grandi disagi oggi a Milano per chi ha bisogno di spostarsi in taxi. Un gruppo di tassisti ha dato vita ad una mobilitazione spontanea in Piazza Duca D'Aosta, a Linate, Piazza Affari e in zona stazione Centrale. 

Pare che le auto bianche protestino per una circolare del Ministero dell'Interno che, a detta dei tassisti, bloccherebbe le sanzioni della polizia locale contro Uberpop, il servizio di Uber, dichiarato irregolare con sentenza del Tribunale di Milano, che consentiva a chiunque di trasportare passeggeri dietro pagamento.

In realtà, ha precisato l’assessore alla sicurezza del comune, Marco Granelli, la circolare del ministero non blocca le multe dei vigili. «Ribadisco - ha scritto l’assessore in un post su Facebook - che la Polizia Locale di Milano continua a sanzionare Uberpop perché il Tribunale di Milano ha dato ragione al comune diverse sentenze - una delle quali accusava Uberpop di concorrenza sleale - e quindi procediamo».

«La nota del ministero, non indirizzata ai comuni, commenta una sentenza del consiglio di Stato che chiede maggiore chiarezza normativa, ma non dice che le sanzioni sono nulle. Questo è il risultato di un incontro interno del comune di Milano che ha individuato anche indicazioni operative per ufficiali e agenti di polizia locale confermando che devono sanzionare. Quindi il problema non esiste», ha concluso l'assessore. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento