prototipi

Terracraft concept: la cabrio a tre ruote che piega come una moto

-

Un po' auto, un po' moto. Si chiama TerraCraft ed è un veicolo a tre ruote cabriolet, capace di piegare come una due ruote e di regalare elevate prestazioni. E' un concept ma potrebbe arrivare la versione di serie

Terracraft concept: la cabrio a tre ruote che piega come una moto

Realizzare un veicolo capace di regalare il piacere di guida unico di una moto, ma allo stesso tempo il confort che solo un'automobile sa garantire. È questo l'obiettivo di  James “Wes” Abbott, che ha svelato il TerraCraft, uno strano veicolo a tre ruote che ricorda per certi aspetti i curiosi Can-Am o T-REX, che al momento è pensato come un concept, ma che potrebbe arrivare sul mercato in versione definitiva nel prossimo futuro.

Piega come una moto

Rispetto ai Can-Am o ai T-REX però il TerraCraft si presenta come un veicolo cabriolet, dal momento che dispone di una vera e propria capote retrattile e di portiere laterali scorrevoli, ma soprattutto si distingue per la capacità di inclinarsi in curva, ovvero di piegare proprio come una moto, al fine di migliorare la stabilità.

 

Il suo inventore,  James “Wes” Abbott, che intrattiene rapporti di lavoro con la NASA, si è fatto affiancare nella realizzazione del progetto da un gruppo di giovani ingegneri della NASA stessa. Secondo Abbott il TerraCraft vuole essere un veicolo con prestazioni estreme ma che rende necessaria al tempo stesso una guida semplice ed intuitiva, combinando in un'architettura da motocicletta a tre ruote i caratteri tipici dell'aeromobile, della navicella aerospaziale e delle moto d'acqua.

Per chi non se la sente più di andare in moto

Abbott ha dichiarato: «TerraCraft è il veicolo ideale per i baby boom ormai avanti negli anni ha detto che non se la sentono più di scorrazzare in moto con moglie al seguito, ma hanno ancora voglia di sentirsi giovani».

 

Il particolare tecnico che più di ogni altro rende originale il TerraCraft è l'inusuale sistema idraulico che permette al 3 ruote di inclinarsi in curva per ottenere la stabilità ottimale senza la quarta ruota.

Il sistema, ancora in fase di messa a punto, sembrerebbe particolarmente raffinato. Due sensori, inseriti nelle imbottiture laterali del sedile guida permettono al pilota di far inclinare il TerraCraft con il solo spostamento del corpo, come avviene su una motocicletta.

Si pilota con un joystick

Al posto del classico manubrio da moto che farebbe fatica ad entrare nella carrozzeria del veicolo, Abbott sta studiando un ibrido joystick/doppio manubrio come quelli utilizzati sugli aerei. Il telaio Terracraft è progettato per avere un sistema di montaggio modulare che permette di adattarlo con facilità alle specifiche dell'acquirente.

 

Nel telaio del Terracraft possono essere installate le più diverse motorizzazioni, comprese quelle delle motociclette di produzione come Harley-Davidson, Honda Gold Wing, Kawasaki ZZR1400, Suzuki Hayabusa, ma anche altri propulsori, in base alle specifiche richieste dei proprietari.

 

Sulla vocazione alla sportività del TerraCraft Abbott non ha mezze misure: «Vogliamo che TerraCraft sia un veicolo da piloti e non da casalinghe. Chi vuole un'auto che privilegi la sicurezza compri una Volvo. E a quelli che mi hanno chiesto se era possibile installare un roll-bar di protezione ho consigliato di acquistare un Hummer!». 

  • Katana05, Novellara (RE)

    Rendering?

    A me non sembrano vere e mi insospettisce il fatto che non le si veda piegare, mostrando il funzionamento del veicolo. In ogni caso non mi sembra aggiungano nulla ad altre soluzioni simili che si sono viste, con poca fortuna, negli ultimi decenni.
  • tirone, Bari (BA)

    sono decenni che le fanno

    una delle prime fu la Ecomobile, ora c'è il Carver trike...hanno scoperto l'acqua calda
Inserisci il tuo commento