UConnect Live | Focus approfondimento

Luca Bordoni
Il nostro Andrea Galeazzi va alla scoperta del sistema infotainment UConnect Live di FCA
13 giugno 2016

Conoscevamo già il sistema infotainment UConnect di FCA; ci ha fatto compagnia in parecchi test drive, e l'ultima versione l'avevamo vista e raccontata nel corso dell'ultimo Salone dell'Auto di Ginevra. A parte le consuete funzioni a disposizione, che vedono una rosa completa di possibilità messe tra le mani del driver e del passeggero anteriore, tra le quali la navigazione con TomTom embedded, compresi i 5 anni di features dedicate come gli autovelox, i punti di interesse e il meteo, da raccontare oggi c'è soprattutto la componente attiva del nostro UConnect, vale a dire lo UConnect Live. Si tratta di una applicazione, disponibile sugli smartphone Android e iOS, che ci consente di avere un rapporto più stretto con la nostra vettura, che dialoga con il cellulare tramite connettività bluetooth.

Quando siamo in movimento, l'applicazione sullo smartphone si blocca, mentre quando siamo fermi possiamo interagire direttamente sullo schermo del nostro telefono. In particolare, troviamo una interfaccia particolarmente user friendly, con un'ampia panoramica di informazioni della vettura messe a disposizione direttamente nelle nostre mani. In più, particolarmente comode sono le voci dedicate all'individuazione della macchina (per esempio, in un posteggio affollato), o la pressione degli pneumatici. Quando siamo in movimento, tutto passa dal display centrale del sistema infotainment, che offre un ottimo touchscreen di tipo capacitivo. E' possibile, in primis, visualizzare la nostra guida, e leggerla secondo parametri di eco-compatibilità che riguardano accelerazione, decelerazione, velocità e uso del cambio;

inoltre, possiamo collegare Deezer navigando agilmente tra tutte le potenzialità dell'applicazione di musica streaming, e ascoltando i nostri brani preferiti con una qualità secondo noi molto sopra la media. Su UConnect Live possiamo poi collegare il nostro account di Twitter, fare check-in grazie al nostro account Facebook, e accedere a MyCar, la voce che ci permette di tenere sotto controllo le scadenze inerenti la nostra auto, lo storico di eventuali spie accese, e anche di leggere 'online' un manuale utente, per capire a fondo il significato di ogni spia. Non finisce qui, perché possiamo poi leggere tutte le news di Reuters (o farcele leggere) e accedere ai comandi vocali non solo del sistema UConnect, ma anche a quelli che fanno capo ad Android e iOS. Da non dimenticare, infine, il valore aggiunto che sarà disponibile tra qualche mese: Android Auto e Apple Carplay.

Da Moto.it