WEC, 24 ore di Le Mans 2022: Doppietta Toyota

WEC, 24 ore di Le Mans 2022: Doppietta Toyota
Pubblicità
  • di Massimiliano Amato
Toyota vince la 24 ore di Le Mans 2022 con Hartley, Buemi e Hirakawa , che precedono la vettura gemella di Kobayashi, Lopez e Conway
  • di Massimiliano Amato
12 giugno 2022

La Toyota fa doppietta anche quest'anno nella classe Hypecar. Ad aggiudicarsi la 24 ore di Le Mans 2022 terza prova del mondiale WEC sono stati Hartley, Buemi, e Hirakawa davanti ai compagni di squadra Koboyashi, Lopez e Conway. La 90° edizione si è decisa nel corso della sedicesima ora quando la GR010 n°7 rientra ai box e la vettura gemella n°8 8 allunga. Kobayashi, Lopez e Conway con quella sosta, hanno perso definitivamente contatto dai compagni di squadra, con Hartley, Buemi e Hirakawa che hanno gestito il vantaggio e regalato la quinta vittoria di fila alla Toyota. 

Terza posizione per la 007 LMH n°709 di Briscoe, Westbrook e Mailleux che regalano il primo podio alla Glickenhuas. Alle loro spalle la gemella n°708 di Pla, Dumas, Derani.  24 ore di Le Mans da dimenticare per l'Alpine con la A480 n°36 di Negrao-Vaxiviere-Lapierre soltanto ventesimi nella classifica assoluta, a causa di tanti problemi tecnici ed un errore di Vaxiviere andato a sei ore dalla bandiera a scacchi.

ILMP2 trionfa la Jota n°38 di Da Costa, Gonzalez e Stevens, davanti alla Prema n°9 di Kubica-Colombo-Deletraz. La Jota Sport porta entrambe le vetture sul podio con Aberden, Jones, Rasmussen terzi. 

Nella classe LMGTE Pro, successo della Porsche n°91 di Bruni, Lietz, Makowiecki che hanno battuto la Ferrari AF Corse n°51 di Guidi, Calado, Serra, che questa mattina approfittando dei problemi della vettura tedesca erano andati in testa, ma si sono dovuti arrendere per la Balance of Perfomance che ha penalizzato la 488 GTE e per la superiorità della 911-RSR-19. La Ferrari si consola piazzando sul podio anche la n°52 di Molina, Fuoco e Rigon. 

In LMGTE Am ad imporsi è l'Aston Martin n°33 di Keating, Chaves, Sorensen. Seconda la Porsche n°79 di MacNeil, Andlaeur e Merril. Al terzo posto l'Aston Martin n°98 di Della Lana, Thiim e Pittard, sfruttando il problema della Porsche n°77. La migliore delle Ferrari è la n°54 di Cassidy, Castellacci e Flohr.

Da Moto.it

Pubblicità
Caricamento commenti...