WRC

WRC 2017/Citroen. Mikkelsen guida il Team Laboratorio in Polonia

-

Rally nella tempesta, difficile in assoluto. In salita per Breen e Lefebvre, da Mikkelsen i primi risultati del rivoluzionato programma di lavoro di Yves Matton. Direzione tecnica affidata a Christophe Besse, si lavora sulla guidabilità della C3 WRC+

WRC 2017/Citroen. Mikkelsen guida il Team Laboratorio in Polonia

Mikolajki, 30 Giugno 2017. Inutile nascondersi dietro un dito, il momento è delicato. Il Team Citroen Total Abu Dhabi WRT è sceso in campo sviluppando una nuova Vettura, la nuova C3 WRC+, allineata a un nuovo Regolamento di cui si conoscevano i presupposti ma che si apriva a prospettive largamente innovative all’inseguimento di prestazioni che, nell’ottica di un miglioramento dell’impianto della Disciplina, portassero nuovo vigore di immagine e spettacolo nell’arena del Campionato del Mondo Rally.

Citroen, forte di una tradizione di eccellenza largamente dimostrata dal “Pacchetto” di dominio di oltre un decennio, ha interpretato il nuovo Regolamento come l’occasione per inaugurare una nuova era di innovazione, e per questo puntato sulle performance senza compromessi della nuova C3 WRC+. La Vettura si è dimostrata “estrema” nello sviluppo delle performances, ma allo stesso tempo molto esigente in termini di guida. Un purosangue da Corsa “per pochi”.

La prima metà del campionato ha evidenziato nelle alterne fortune di Kris Meeke i due valori in qualche modo antitetici della C3, capace di vincere nell’inferno del Rally del Messico surclassando anche circostanze diaboliche, ma anche di non perdonare gli errori dei suoi Equipaggi. Il risultato è il paradosso di una Macchina vincente che… non vince abbastanza.

Per avvicinare gli estremi della circostanza il Team ha deciso di dare una svolta importante al programma di lavoro, introducendo una serie di “provvedimenti”.

In Italia una C3 WRC+ è stata affidata al nuovo Equipaggio Andreas Mikkelsen-Anders Jaeger, e dopo la Sardegna il Team ha deciso di concedere a Kris Meeke un Rally di riposo, il Polonia, per “ricaricare le batterie”. Nel frattempo Yves Matton, “Boss” della Squadra, ha affidato le redini tecniche dello “Shore Team” a Christophe Besse, ingegnere già protagonista delle campagne vittoriose, non solo nel WRC, degli anni duemila, e deciso di giocare due “Jolly” di sviluppo della meccanica.

L’attività così riprogrammata fa del Citroen Total Abu Dhabi WRT un imponente Team Laboratorio al centro del Campionato, e dell’urgenza lo stimolo per rinnovate ambizioni di risultato. Il Team farà “girare” la formazione, in Finlandia tornerà Meeke e in Germania ancora Mikkelsen.

Ogni Speciale del Rally Polonia diventa così un Banco Prova. Il primo giorno dell’ottava Prova di Mondiale inizia con qualche inevitabile affanno. Poi, dal secondo giro, gli interventi suggeriti determinano la svolta. Mikkelsen, partito nei primi dieci e poi rallentato da una “toccata” durante il primo giro di Prove Speciali, trova finalmente l’assetto giusto e rovescia la situazione, due volte a ridosso della zona podio e di nuovo nel “plotone” di testa del Rally.

Yves Matton invita alla calma. Sulla buona strada e presto i risultati. Ma non subito.

Foto: Manrico Martella, DMACK, Francesco Morittu, Jakub Pojmicz

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento