Hub Rally - WRC Monza

WRC20. Adamo, Primo Uomo Manager Hyundai

-

Hyundai è per la seconda volta consecutiva il Campione del Mondo Rally Costruttori. Raddoppiare, ovvero confermare, difendere con successo, non è facile. Soprattutto quando la stagione è così dissimile dalle altre…

WRC20. Adamo, Primo Uomo Manager Hyundai

Monza, 6 Dicembre. Hyundai è per la seconda volta Campione del Mondo Rally Costruttori. Conquista il secondo Titolo un anno dopo aver vinto il primo, quindi vuol dire che raddoppia, che è riuscita nella non facile impresa di difendere l’iride conquistata la volta precedente. È chiaro che sono molte le variabili che influiscono sul risultato, così come numerose sono le persone che contribuiscono alla costruzione del risultato. Soprattutto in un anno bestiale come questo. Una di queste persone, certamente, è Andrea Adamo, da Gennaio del 2019 Team Principal di Hyundai Motorsport. Il secondo Titolo consecutivo è anche nelle sue scelte, nel suo modo di gestire la Squadra, nel piglio con cui esercita la professione di condottiero, ben poco un mestiere e piuttosto un ruolo che si finisce per rivestire con successo man mano che si scopre di… averne l’attitudine.

Io direi che è stata senz’altro una stagione di pressioni elevate (ammesso che non sia necessario portare di default il manometro a fondo scala). Il Titolo “bis” è arrivato con tre vittorie di Rally, Monte-Carlo, Neuville, Estonia, Tanak, e Italia Sardegna, Sordo, due “doppiette” e 11 podi individuali. Tutti i 5 Equipaggi della Stagione i20 Coupé WRC, Neuville-Gilsoul, Tanak-Jarveoja, Sordo-Del Barrio, Loeb-Elena, Breen-Nagle sono saliti sul podio.

Andrea Adamo. Un excursus sintetico delle fasi cruciali di questo Mondiale, per favore.

Andrea Adamo. “Mah, le tappe cruciali sono state… le sette gare. Perché credo che in un Campionato già così ridotto, siano state molto importanti. Io, devo essere onesto, dopo il Messico, quando è scoppiata la pandemia e abbiamo visto ridotto il numero delle gare, ero preoccupato. Perché il Messico è stato, da un certo punto di vista, una gara fallimentare per noi. Abbiamo avuto dei grossi problemi di affidabilità. Avevo molte preoccupazioni, vedevo forse non una concentrazione delle Squadra come doveva essere. È stato molto difficile, poi, per tutti quei mesi, per motivi che sono assolutamente noti a tuti. Credo che dopo l’Estonia abbiamo dimostrato di essere da un certo punto di vista il Team più competitivo, e di fatti abbiamo recuperato il grosso svantaggio che avevamo, fino a difenderlo qua in Italia!”

Tanak è stato parzialmente, se possiamo dirlo, una delusione?

AA. “Puoi dirlo, c’è della gente che è morta in guerra per permetterti di dirlo, c’è la libertà di stampa. Però, sai, non sprechiamo la libertà per dire cazzate!

 

Ti spettavi che Tanak confermasse il suo Titolo di Campione del Mondo?

AA. “Io prendo i Piloti migliori per vincere il Campionato Costruttori. Se viene anche il Campionato Piloti tanto meglio…”

Sette gare sono poche o il Campionato è stato attendibile?

AA. “Sette gare sono quelle che si potevano fare in una stagione dove altri hanno potuto fare meno, dove per una serie di motivi dobbiamo essere contenti di aver messo insieme sette gare, sette gare belle. Quindi va bene, sono contento.”

 

Ti aspettavi il risultato positivo di immagine e di contenuti di Monza?

AA. “Ci ho creduto da Luglio. Puoi informati in giro e posso portarti testimoni…”

Non metto in dubbio, io per esempio non ci credevo, e devo ammettere che mi sono ricreduto una volta visto…

AA. “Ma perché tu sei persona che vive, con tutto il rispetto parlando, nel passato. Per certi versi hai un passato di un certo tipo, come ce l’ho anch’io, e invece secondo me dobbiamo abituarci ai Rally moderni, al Mondo moderno che richiede delle cose diverse. Ricordati cosa diceva e scriveva Darwin: Non sopravvivono i più forti ma quelli che si adattano meglio al sistema!

 

2020 FIA World Rally Championship Costruttori

1. Hyundai Shell Mobis World Rally Team, 241 Punti

2. Toyota Gazoo Racing World Rally Team, 236

3. M-Sport Ford World Rally Team, 129

4. Hyundai 2C Competition, 8

 

© Immagini Hyundai Motorsport

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento