impegno sportivo

Yokohama all'IRC di San Marino

-

L'IRC di San Marino ha visto partecipare due piloti che collaborano direttamente con Yokohama nello sviluppo

Yokohama all'IRC di San Marino

Reduce dal Rally di San Marino, valido per l’Intercontinental Rally Challenge, Yokohama fa il punto della situazione sulla stagione 2012. San Marino ha visto infatti partecipare due piloti stranieri, che gareggiano collaborando direttamente con Yokohama Rubber nell’Intercontionental Rally Challenge.

Il programma sportivo 2012 vede Yokohama impegnata con il giapponese Toshi Arai, vincitore del
l’IRC nella sezione Produzione nel 2011, che ha terminato troppo presto la gara sanmarinese a causa di un problema a un giunto. Oltre a lui, la Casa madre supporta un giovane pilota finlandese, Jarkko Nikara, che a San Marino si è comportato egregiamente, vincendo la gara nella classe produzione e classificandosi 5° assoluto sulla sua Subaru Impreza R4 STI.

Oltre ad essere valida per l’IRC, la gara di San Marino era inclusa nel calendario del Trofeo Rally

Terra, in cui Yokohama è impegnata con Luigi Ricci e Renato Travaglia. Purtroppo nessuno dei due piloti era presente al San Marino.

Yokohama tradizionalmente concentra molti dei suoi sforzi, in termini di sviluppo, sullo sterrato,
location a cui sono stati adattati i disegni dell’A053, A035 e dell’A036. Grazie anche a questi modelli Gigi Ricci sta portando avanti un buon programma nel TRT, con risultati soddisfacenti. A San Crispino è infatti arrivato secondo, come la posizione detenuta in classifica generale dietro al leader Trentin.

Oltre al campionato di punta, il WTCC, la Formula2 della FIA e all’ADAC GT Masters in Germania, Olanda e Austria, Yokohama supporta in Italia la Ginetta Cup, serie sprint classe GT4, la Lotus Cup, e la Green Scout Cup, campionato per macchine ad alimentazione a metano.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento