Aziende

ZF, al CES di Las Vegas una piattaforma elettrica intelligente

-

ZF presenta IDDC, una piattaforma intelligente pensata per i veicoli elettrici a guida autonoma. Sarà presentata al CES di Las Vegas sulla concept di Rinspeed, Snap

ZF, al CES di Las Vegas una piattaforma elettrica intelligente

ZF presenta Intelligent Dynamic Driving Chassis (IDDC), una piattaforma intelligente pensata per i veicoli elettrici a guida autonoma. Grazie a sensori ambientali, centraline di comando intelligenti e sistemi meccanici connessi, IDDC consentità alle vetture di vedere, pensare e agire.

IDDC è alla base dell'ultimo concept di mobilità urbana di Rinspeed, Snap, il cui debutto è previsto al CES di Las Vegas. Hardware e software sono integrati nella piattaforma di guida (Skateboard) e possono essere scollegati in modo flessibile dall'abitacolo (Pod). Interamente elettrico, IDDC offre la possibilità di viaggiare senza conducente in città e teoricamente addirittura senza abitacolo. 

"Il trasporto urbano di domani sarà a zero emissioni a livello locale, si sposterà in modo autonomo e si adatterà alle più disparate esigenze con grande flessibilità. Il nostro IDDC offre la tecnologia necessaria e i requisiti funzionali oggi richiesti a tale scopo", spiega Torsten Gollewski, Responsabile di Ingegneria Avanzata presso ZF.

Il cuore di IDDC è costituito dal nuovo assale posteriore modulare mSTARS (acronimo di modular Semi-Trailing Arm Rear Suspension), che integra lo sterzo posteriore AKC (acronimo di Active Kinematics Control) aumentando così a 14 gradi l'angolo massimo di sterzata per Rinspeed Snap.

Il motore elettrico e l'elettronica di potenza sono collocati all'interno dell'assale, per azionare il veicolo in completa efficienza. Snap ha una potenza inferiore di 50 kW rispetto al consueto motoassale elettrico; il sistema è pensato per la circolazione a velocità relativamente basse e con un carico costante, tipica del car sharing urbano. 

L'assale anteriore di IDDC consente un angolo di sterzata fino a 75 gradi grazie all'interazione con il servosterzo elettrico modificato di ZF. Servendosi dell'AKC sull'assale posteriore, Rinspeed Snap può praticamente ruotare sul posto: un enorme vantaggio in termini di agilità nei centri urbani molto affollati. Il sistema di controllo integrato della frenata, poi, è azionato elettricamente nel sistema Snap. 

I sensori predisposti per la guida autonoma in città includono sistemi radar con tecnologia LIDAR sviluppati da ZF in collaborazione con Ibeo Automotive Systems e telecamere. Questi strumenti consentono una rilevazione ambientale a 360 gradi per qualsiasi condizione climatica e di luce in aree urbane. I dati raccolti dai sensori verranno elaborati dal supercomputer ZF ProAl, frutto della collaborazione con NVIDIA.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento