mostra aiuto
Accedi o registrati
prova su strada

Nuova Audi TT

Supersportiva per tutti
-

Abbiamo messo alla prova su strada e in pista la nuova Audi TT. Ecco come se la cava la terza generazione della sportiva dei Quattro Anelli. Peccato per la mancanza di una valvola di scarico per implementare il sound

Nuova Audi TT

Audi TT è un istant-classic, nato nel 1998, che si rinnova per la terza volta, e che a nostro giudizio è decisamente la migliore versione. Un'estetica modernissima, quasi mozzafiato, che propone linee tondeggianti da coupé corta 2+2, che ricordano uno dei miti assoluti dell’automobilismo, ovvero la Porsche 356 degli anni ’50, progenitrice della Porsche 911. Questa bella TT infatti attira lo sguardo con le sue forme rotonde ma dinamiche e con le sue misure: 4,18 metri, decisamente corta rispetto a tante altre auto sportive del momento.

Un'auto che può considerarsi una pura sportiva, senza mezzi termini, per un uso molto centrato sul guidatore e la passione della guida. Icona di stile per Audi, che inizia con questa serie anche la rivoluzione degli interni, almeno per le sportive di Ingolstadt, soprattutto con il nuovo Audi Virtual Cockpit ed il nuovo design della plancia.

nuova audi tt (43)
Sotto il profilo stilistico la parte più caratterizzante della nuova Audi TT è il frontale, ampiamente rivisitato rispetto alla precedente versione

Versioni e prezzi

La nuova Audi TT sarà disponibile in Italia da novembre 2014 in 3 versioni. Abbiamo la TT 2.0 TDI da 184 CV, trazione anteriore e cambio manuale a 6 marce e poi la TT benzina con il motore 2.0 TFSI da 230 CV e cambio a 6 marce, oppure con trazione Quattro e cambio automatico S-Tronic a 6 marce. I prezzi partono da 41.000 euro circa per le due a trazione anteriore, e invece la “Quattro” parte da 46.000 euro circa . Tra i vari pacchetti segnaliamo uno dei piu adatti, ovvero l’S-Line che costa 3.000 euro, ma aggiunge molto al look sportivo dell’auto. La terza, al top di gamma, è la Versione TTS, 2.0 benzina da 310 CV con trazione Quattro, sarà disponibile da febbraio 2015, con un prezzo da definire, ma pensiamo sicuramente sopra i 50.000 euro.

Esterni: estetica mozzafiato e dinamica ma “simpatica”

A prima vista, posteggiata sotto le palme di Marbella, la TT ci ha subito sorpreso. Nuove linee “tirate” molto dinamiche e pulite, che soprattutto all’anteriore grazie alla griglia single frame ed alle luci led di nuovissimo disegno rendono l’auto molto cattiva, il tutto però è combinato con le linee tondeggianti caratteristiche della TT prima serie, soprattutto del tetto e dei passaruota, che la resero così famosa. Un ottimo mix che rende moderne linee oramai studiate nel 1994-5 (presentazione della prima show car) e andate in produzione nel 1998.

Le fiancate pulite sono caratterizzate dalla linea di cintura molto marcata e da grossi pneumatici da 17 fino a 20 pollici. La parte posteriore dell’auto è piu “dolce” dell' anteriore, con i fari led simili agli anteriori, e lo spoiler estraibile ed il doppio scarico (molto bello quello 2+2 della TTS) cromato che danno sportività. Le misure sono quasi rimaste invariate: lunghezza 4,18 metri, larghezza 1,83 (1 cm in meno), altezza 1,35 ed il passo 2,5 metri, allungato di 4 cm, 7 rispetto alla prima serie, il che aiuta l’abitabilità.  Il tutto per un peso a secco sotto i 1.300 kg, ben 50 kg in meno della precedente versione, che conferisce grande dinamismo all’auto e consumi ridotti, grazie anche ad un CX di solo 0,29.

nuova audi tt confronta modello
Confronta la nuova Audi TT con i precedenti modelli e con le dirette competitors con il nostro esclusivo confronta modello

Interni tutti nuovi: sportivi ed emozionali

Aprendo la portiera lunga e bassa, quasi non ci credevamo quanto belli ed innovativi sono gli interni. Un lavoro veramente incredibile per dare un abitacolo emozionale ma semplificato nei comandi condito, ovviamente, con la qualità a cui Audi ci ha abituato. Inutile dire che plastiche e sellerie sono al top, ma l’innovazione sta proprio nella distribuzione dei comandi e nel loro design. Innanzitutto le bocchette d’areazione, in stile JET con indicazioni digitale sul pomello, che caratterizzano l’abitacolo, quasi dei pezzi di design da museo.

Poi i bottoni centrali per le diverse funzioni base (tipo ESP, doppie frecce, start and stop..) a metà cruscotto in stille “rally” e così la consolle del cambio resta più pulita, con dietro al cambio il nuovo “rotellone” con pad incorporato ed i suoi 2 tasti (da quattro di prima). Davanti al guidatore c’è il bel volante sportivo (con inserti “Alu”) e il nuovo cockpit con lo schermo digitale. Questo nuova concetto “Audi Virtual Cockpit” in pratica riunifica in un solo luogo tutte le informazioni per il guidatore, grazie allo schermo digitale (TFT da 12 pollici) che di volta in volta può simulare i classici strumenti contagiri e contachilometri, può mostrare le cartine del navigatore e così via.

Di fatto lascia libera la plancia centrale dallo schermo che appunto toglie possibilità ai designer di fare un lavoro “pulito”. I comandi luci, tergi e cruise sono i classici Audi, ma sono stati aggiunti alcuni bottoni per i comandi “veloci” al volante, tra cui il tasto “View” che appunto permette di cambiare visuale sul TFT da 12 pollici ad alta definizione (con refresh dell’immagine 60 volte al secondo!); questi ultimi sono un po’ troppo vicini alla corona del volante e nella guida sportiva, con il palmo, possono essere toccati.

I passeggeri posteriori sono molto sacrificati, quindi per gli adulti i posti posteriori possono essere usati per brevi tragitti, invece il bagagliaio ci ha stupito, infatti è piuttosto capiente, grazie al lungo portellone che occupa quasi tutta la parte posteriore del tetto e nominalmente ha un capacità di oltre 300 litri…

Motori e cambio

I motori ed i cambi sono presi dalla produzione Audi ed ottimizzati per prestazioni e consumi. Hanno tutti lo start&stop di serie e sono omologati Euro 6. Abbiamo quindi il diesel 2.0 TDI Ultra (da 241 km/h di velocità massima) che eroga adesso 184 CV a 4.000 giri con un coppia max di 380 Nm a 1.750 giri, con consumi ulteriormente migliorati per un 4,2 litri ai 100 chilometri nel ciclo EU. Il benzina 2.0 TFSI (tutte le varianti benzina sono autolimitate a 250 km/h di velocità massima) in versione da 230 CV a 6.200 giri, eroga una coppia stabile di 370 Nm da 1.600 a 4.300 giri e consuma 5,9 litri /100 km.

Il motore più divertente e prestazionale è il nuovo 2.0 TFSI che eroga bene 310 CV a 6.200 giri con coppia max di 380 Nm da 1.800 a 5.700 giri, brucia lo 0-100km/h in soli 4,6 secondi e ha consumi comunque contenuti in 6,8 litri per 100 km


Il motore più divertente e prestazionale è il nuovo 2.0 TFSI che eroga bene 310 CV a 6.200 giri con coppia max di 380 Nm da 1.800 a 5.700 giri, brucia lo 0-100km/h in soli 4,6 secondi e ha consumi comunque contenuti in 6,8 litri per 100 km. I motori possono essere abbinati al 6 marce “classico” manuale, sempre piacevole anche se con rapporti un po’ lunghi negli innesti durante la guida sportiva, oppure si può optare sui benzina per il più sportivo S-Tronic 6 marce con il doppia frizione a bagno d’olio, che lo rende più morbido rispetto al DSG 7 marce con frizione a secco.

Trazione Quattro e Magnetic Ride

Come oramai tutte le Audi anche la TT può essere scelta (al momento solo nelle versioni benzina) con la trazione Quattro, quasi un must per un “Audista”. In questo caso però non abbiamo una trazione sulle 4 ruote permanenti, ma solo on-demand, questo per diminuire i consumi ed il peso, rispetto alla versione con differenziale centrale Torsen. Con vantaggi e svantaggi. I primi sono appunto un minor costo, meno peso, e soprattutto la possibilità di guidare, diciamo, nel 70% - 80% delle situazioni in modalità trazione anteriore (città, guida tranquilla, autostrada), ma poi avere in caso di guida sportiva, pioggia o neve il valido aiuto della trazione posteriore.

nuova audi tt (39)
Dinamicamente molto piacevole da guidare, la nuova Audi TT evolve nel segno della tradizione gli stilemi che l'hanno sino ad ora caratterizzata

 

Gli svantaggi sono che nella guida più sportiva, soprattutto in rilascio o a mezzo gas, non si ha stessa sensazione di trazione e freno motore sulle quattro route. Il sistema della TT misura ogni 0,01 secondi tutti i parametri per valutare l’intervento della trazione che poi avviene grazie ad un meccanismo elettromeccanico che fa intervenire la frizione Haldex, situata proprio davanti al differenziale posteriore. Sulla TTS è di serie anche il sistema di “Torque Vectoring” per aumentare l’efficacia dell’entrata in curva grazie allo spostamento della coppia alla ruote che “spinge” dentro la curva. Disponibili gli ammortizzatori a controllo elettronico, chiamati Magnetic Ride, che con un ingegnoso sistema di micro-sfere di metallo riescono a variare la viscosità dell’olio degli ammortizzatori, appunto utilizzando il magnetismo.

Le 5 modalità di guida

A tutti questi sistemi si affianca l’elettronica per “godere al massimo delle possibili prestazioni della Audi TT, che appunto possono essere piuttosto estreme, come abbiamo potuto provare in pista. Il sistema chiamato Audi Drive Select (di serie su TTS, altrimenti optional), consta di 5 diverse modalità: Automatic, Efficency, che migliora i consumi, Dynamic (sportivo), Individual, dove si scelgono i singoli parametri per sterzo, cambio, motore e sospensioni, e Sport che si inserisce con Dynamic e togliendo il primo step di ESP con il tasto sulla plancia. La differenza di guida tra le varie modalità, ad esempio tra Efficency e Dynamic è piuttosto evidente. Un optional da considerare…

Su strada: agile e scattante

L’Audi TT TDI, appena si accende è quasi elettrica, oramai l’insonorizzazione dei turbodiesel è perfetta, e quindi anche l’”estetica” del rumore esterno per la sportiva ci guadagna, potrebbe anche essere un benzina! La  seduta è molto bassa, da vera sportiva, e combinata con una linea di cintura relativamente alta rende la visibilità non sempre delle migliori in città o in parcheggio. dove sono comodi i sensori di manovra. Essendo comunque un'auto molto corta ci si districa facilmente nel traffico.

nuova audi tt (29)
Grande novità della nuova Audi TT è la strumentazione in TFT che ingloba la gestione dell'infotainment

 

Appena usciti dai centri abitati la TT respira, ed inizia, soprattutto se ci sono curve e controcurve, una facile danza dinamica, infatti la TT è precisa e leggera nelle sue traiettorie, solo in piena accelerazione con la TDI (trazione anteriore) c’è un po’ di sottosterzo che va corretto, anche a causa dell’esuberante coppia motore. In Autostrada l’"Audina" fila veloce senza rumori o fruscii e ci si può godere la musica dall’impianto stereo della Bang & Olufsen (optional) con 680 Watt. Il tutto con dei consumi quasi irrisori e impensabili qualche anno fa per un'auto da 184 CV e tempo sui 100 all’ora di soli 7,1 secondi,  da computer stanno tra i 13 ed i 15 km con un litro di gasolio.

La sorella sportiva  TTS da 310cv

Prendiamo poi la ben più potente e divertente TTS, la versione benzina da ben 310 CV e soprattutto con la trazione Quattro ed il cambio sequenziale a doppia frizione. Iniziamo subito una strada tutta curve, che ci porterà all’esclusivo circuito di Ascari, nel profondo sud della Spagna. Guidiamo l’auto, ovviamente, in modalità Dynamic. E’ molto ben piazzata sulla strada, il motore è potente e soprattutto molto pieno da 3.000 e 6000 giri e spinge con forza utilizzando le 4 ruote motrici. Bellissimo, ci si sente completamente “collegati" con l’auto e le curve si affrontano con sicurezza e si esce a full gas con le traiettorie sempre ben disegnate, il tutto accompagnati da un bel sound, che però avremmo preferito ancora piu rauco, magari grazie ad un tasto “open” per gli scarichi. Il cambio in salita accompagna bene il motore, anche se non dà particolari emozioni in cambiata, fin troppo fluido, e invece in staccata è un po’ lento a mettere le marce più basse. Avremmo preferito un cambio più sportivo che si “sente” quando cambia. I consumi, in Efficency, poco sopra i 10 km con un litro, divertendosi, tra 7 e 8 km al litro.

In pista: full gas in tutta sicurezza, divertimento assicurato

Abbiamo avuto la grande fortuna di testare la TT top di gamma, ovvero la versione 2.0 TFSI da 310 CV in pista, e che pista! Il mitico Ascari Circuit, circuito privato che è stato disegnato ispirandosi alle più belle curve degli altri circuiti. Quindi di fatto un circuito molto bello e vario e neanche tanto facile da imparare. Queste caratteristiche hanno fatto emergere 2 grandi qualità della TTS: riuscire a portarla al limite velocemente, grazie a peso ridotto e una buona dinamica del telaio, e fare il tutto con semplicità e sicurezza grazie al grande lavoro dell’elettronica.

Questo si traduce in “Sportcar per tutti”. Chiunque può quindi, proprio grazie alla TTS, girare in circuito e provare le emozioni di una vera sportiva. Curva dopo curva apprezziamo la coppia disponibile e l’estrema facilità dell’inserimento in curva grazie anche al Torque Vectoring. Avremmo preferito come già detto un cambio più sportivo ed un sound di scarico più coinvolgente. Anche i freni dopo qualche giro iniziavano a mostrare il limite, ma in circuito ovviamente è normale.

Chiunque può, grazie alla TTS, girare in circuito e provare le emozioni di una vera sportiva. Curva dopo curva apprezziamo la coppia disponibile e l’estrema facilità dell’inserimento in curva grazie anche al Torque Vectoring

Audi TT: auto iperconnessa e optional per tutti

L’Audi TT è forse una delle auto più accessoriate (con gli optional..) e connesse. Infatti può beneficiare di tutti i possibili optional dal vasto catalogo Audi. Si parte ovviamente dalla sicurezza, con il line assist, specchietti con allarme sorpasso in zona cieca, cruise control adattivo con frenata d’emergenza, per fare qualche esempio. Poi la parte multimediale e navigatore di cui abbiamo parlato che possono arrivare ad una raffinatezza e prestazioni incredibili. La novità è però la connessione con hot spot WI-FI interno (collegato con l’antenna esterna) che in pratica permette di avere i cellulari e quindi l’auto collegatissimi con il mondo esterno.

Si possono quindi  avere informazioni in tempo reale su traffico, parcheggi, hotel, prezzo della benzina (con App specifiche) e poi grazie ai social network in tempo reale condividere le emozioni della TT, anche grazie al comodo “Phone Box”, ripostiglio posto proprio davanti al cambio, che inserendo il cellulare lo collega direttamente all’antenna esterna, migliorando il segnale e lo tiene anche al sicuro da cadute accidentale durante la guida sportiva. L'hot spot  in piu permette a tutti gli occupanti dell’auto di interagire con i sistemi di bordo, in particolare, musica e Google Maps per poter decidere insieme dove andare con la mitica TT ascoltando in streaming la musica preferita del momento.

Conclusioni

Alla sua terza versione, l'Audi TT mostra veramente il meglio delle capacità tecniche e di design di Audi. Non per niente è considerata un’icona di design, e sono state introdotte proprio con quest’auto i nuovi stilemi per gli interni, molto belli e quasi “sensuali”,  e la nuova tipologia di strumentazione. La qualità Audi è oramai un benchmark per tutti e la TT ne è un esempio. Avremmo preferito anche avere la versione Quattro con il TDI da 184 CV che sicuramente consigliamo a chi deve viaggiare molto, infatti combina consumi da utilitaria ad una buona  cavalleria e divertimento da vera sportiva. Indubbiamente la TTS da 310 CV, resta la più bella e coinvolgente grazie ai tanti cavalli, ma il costo lievita . Lo spazio a bordo non è moltissimo quindi è un auto da coppia, non certo da famiglia... Sempre da tenere presente anche l’acquisto dell’usato, proprio per la affidabilità Audi.

  1 di 55  
  • alessio.croce, Cerro Maggiore (MI)

    Sportiva si, vera proprio no..

    "Peccato per la mancanza di una valvola di scarico per implementare il sound".. il vero peccato è non avere un differenziale Torsen sulla versione integrale e un differenziale autobloccante meccanico per le versioni TA. Immagino il sottosterzo a full throttle con l'elettronica che taglia in continuazione per farla stare in strada.
    "pura sportiva, senza mezzi termini".. le vere sportive sono ben altre, questa è per il 1/4 di miglio.
Inserisci il tuo commento
Altri su Audi TT Coupé
  • Audi TT, ecco il facelift dell'ultima generazione spy 8 dic 2017

    Audi TT, ecco il facelift dell'ultima generazione

    News | Audi starebbe lavorando su un refresh dell'ultima generazione della coupé sovralimentata
  • Audi TT Cup prova in pista 23 lug 2015

    Audi TT Cup

    di Emiliano Perucca Orfei
    Prove | La nostra prova della nuova Audi TT da competizione sulla pista di Zeltweg, dove disputeremo una tappa del monomarca dedicato alla piccola coupé di Ingolstadt
  • Audi TTQ: quando la sportiva diventa un SUV anticipazioni 1 giu 2015

    Audi TTQ: quando la sportiva diventa un SUV

    News | Audi potrebbe presentare un SUV compatto sportivo ispirato all'Audi TT. Le sigle Q2 e Q4 del resto sono registrate dal Gruppo FCA e i tedeschi a questo punto potrebbero dare per davvero il semaforo verde alla tanto vociferata TTQ
Maggiori info
Audi
  • VOLKSWAGEN GROUP ITALIA S.P.A. Viale G.R. Gumpert, 1
    37137 Verona (VR) - Italia
    800 283 454 63   http://www.audi.it